Il Pisa e la Coppa Italia: stop con Atalanta e Pontedera

In questa rubrica andremo a ripercorrere le avventure del Pisa nella Coppa Italia, sia essa quella principale che quella di Lega Pro.
 di Lorenzo V. Twitter:   articolo letto 2998 volte
Il Pisa e la Coppa Italia: stop con Atalanta e Pontedera

La prima partita della Coppa Italia Tim coincide come sempre con il primo impegno ufficiale dei nerazzurri. Nella stagione 2014-2015 un Pisa molto ambizioso che vede il ritorno in panchina di Pierò Braglia e grandi investimenti da parte dell'allora presidente Battini nel primo turno riceve la visita del Rapallo Bogliasco. È dell'ex modenese Francesco Stanco il primo gol della stagione, mentre la rete di Frediani e la doppietta di Napoli chiudono il discorso nella ripresa. Nel secondo turno arriva il Carpi di Castori e il Pisa che si presenta a questa gara è uno dei migliori visti della stagione tanto che la rete di Arma, pareggiata da Concas ad inizio ripresa, e il gol di Giovinco a 8 minuti dalla fine permettono ai nerazzurri di giocarsi un prestigioso terzo turno all'"Atleti azzurri d'Italia" contro l'Atalanta. Questa però sarà una gara senza storia perché i gol di Cigarini e Spinazzola probabilmente non bastano a spiegare la supremazia dei bergamaschi come rischierò ad una squadra due categorie superiore. Il Pisa dunque scala nella Coppa Italia di Lega Pro direttamente ai sedicesimi di finale dove affronta la Torres: le doppiette di Stanco e Frediani, due giocatori che non hanno ancora risposto alle aspettative che c'erano su di loro, risolvono la pratica. Quindi è il turno della trasferta di Pontedera ad inizio dicembre: Giovinco nel primo tempo illude la squadra di Braglia, ma nella ripresa i gol di Polvani, Della latta e Bartolomei permettono ai granata di andare avanti ed estromettono il Posa dalla competizione.