Girone A: la classifica dopo la diciassettesima giornata

 di Giovanni Adinolfi  articolo letto 821 volte
Girone A: la classifica dopo la diciassettesima giornata

Con la diciassettesima giornata riprende la marcia del Livorno che ritrova la vittoria dopo lo stop di Pisa ed allunga nuovamente sulle inseguitrici. Merito del 2-1 all’Arzachena (gol di Vantaggiato e Doumbia, inutile centro di Curcio per i sardi) e del pareggio del Pisa a Pontedera, che riporta la capolista a +7 sul secondo posto. Non è l’unica brutta notizia per i neroazzurri di Pazienza, che pur conquistando il sedicesimo risultato utile consecutivo, rischiano di perdere il secondo posto a favore del Siena che ha giocato due gare in meno, dovendo recuperare anche il match odierno con il Cuneo rinviato per neve. Nella giornata che vedeva riposare la Viterbese, si segnala il pareggio tra Olbia e Lucchese: il solito Ogunseye per i sardi risponde al vantaggio di De Vena. Pareggio per 1-1 anche nel derby di Piacenza, con la Pro che va avanti con Alessandro e subisce il gol ospite di Pederzoli dagli undici metri. La Pistoiese fa suo il derby con la Carrarese col punteggio di 2-: in pieno recupero Hamlili completa la rimonta dopo il gol di Luperini (vantaggio ospite di Coralli in avvio). Vittoria interna anche per l’Arezzo, a cui basta Moscardelli per regolare il Prato. Esce dalla zona playout la Giana Erminio che batte 3-0 il Monza, mentre l’Alessandria conquista tre punti vitali vincendo 3-2 con il Gavorrano. 
39 Livorno*, 32 Pisa, 30 Siena**, 27 Viterbese*, 24 Olbia*, Lucchese, 23 Carrarese*, Giana Erminio*, Pistoiese*, 22 Piacenza* 21 Monza*, Arzachena*, 20 Arezzo*, 17 Pontedera*,  15 Alessandria*, 15 Pro Piacenza*, 13 Cuneo**,  11 Prato*,  10 Gavorrano*. 
*:1 in meno, ** 2 in meno