Girone A: la classifica dopo la 29a. Il Pisa perde contatto dalla vetta

11.03.2018 12:00 di Giovanni Adinolfi  articolo letto 1030 volte
Girone A: la classifica dopo la 29a. Il Pisa perde contatto dalla vetta

Ennesimo weekend negativo per i colori neroazzurri. Il pareggio beffa con l’Alessandria, incassato nell’ultimo minuto di recupero non è l’unica brutta notizia di una giornata che potrebbe decretare l’addio ai sogni di promozione diretta. Sugli altri campi, infatti, arrivano i successi di Livorno e Siena che scattano a +6 e +7 dal Pisa.

Per i bianconeri vittoria determinante per 1-0 sulla Viterbese con rete di Vassallo in apertura che vale la conferma al primo posto. Una doppietta di Murilo, invece, restituisce i tre punti ed il sorriso a Sottil. Lo 0-2 di Gorgonzola nasconde però la grande sofferenza in avvio di partita; gli ospiti tornano cinici e restano in scia del Siena. Sale al quinto posto solitario la Carrarese di Baldini, trascinata da un Tavano in formato serie A, che realizza una tripletta in 20’, decisiva nell’1-3 di Olbia sull’Arzachena. Inutile il gol della bandiera di Nuvoli per i sardi. Sale in classifica anche la Pistoiese che punisce un Pontedera rimaneggiato con tre reti in mezz’ora: Minardi, Ferrari e Picchi firmano il 3-0 dell’ex per Indiani.

In coda preziosissima vittoria del Prato, 1-0 sulla Pro Piacenza con gol di Ceccarelli. I lanieri si portano a -3 dal Gavorrano che fa 0-0 a Lucca. Stesso risultato in Cuneo-Olbia con i piemontesi terzultimi ad un punto dell’Arezzo, vero punto interrogativo del finale di stagione. Riposava il Piacenza. Questa la classifica:

55 Siena*, 54 Livorno**, 48 PISA, 46 Viterbese*, 40 Carrarese*, 39 Alessandria**, 36 Monza**, Giana Erminio*, Olbia*, 35 Piacenza**, Pistoiese**, 34 Arzachena*, 31 Pontedera*, Pro Piacenza**, Lucchese*, 28 Arezzo** (-3), 28 Cuneo, 22 Gavorrano*, 19 Prato**.

(* gare in meno)