Gabriele Gravina: "Senza stadio niente squadra B"

16.05.2018 18:00 di Marco Pieracci Twitter:   articolo letto 2663 volte
Giuseppe Gravina
Giuseppe Gravina

Il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina commenta, ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com, l'introduzione delle seconde squadre in Serie C: "Sono arrivate tardi, rispetto a quando le abbiamo proposte. Ma sono comunque arrivate con tempistiche diverse da quelle che auspicavamo. È un argomento troppo complicato e ampio: forse il coinvolgimento delle parti interessate avrebbe aiutato. Non so perché la Lega di B non abbia voluto o potuto dare il proprio contributo. Forse avremmo dovuto discuterne meglio. Le società che non hanno un campo adeguato per la Primavera non possono giocare altrove. Per questo ho parlato di tempistiche adeguate: il comunicato è chiaro, serve una struttura sul territorio che risponda alle caratteristiche previste per le licenze nazionali. Senza stadio non possono fare domanda: le norme ci sono e devono essere uguali per tutte. Perché precludere a una società che partecipa ai playoff in Serie D il ripescaggio concedendo deroghe ad altre realtà? Le norme valgono per tutti".