Rassegna Stampa: i titoli dei quotidiani in edicola

 di Marco Pieracci Twitter:   articolo letto 1416 volte
Rassegna Stampa: i titoli dei quotidiani in edicola

La Rassegna Stampa di TuttoPisa.it è offerta da: Edicola Arturo Lagomarsini, Via Pietrasantina, Pisa. Questi i titoli dei quotidiani locali e nazionali in edicola questa mattina.

Il Tirreno - "Pisa, contro la Giana è vietato rallentare". Pazienza ritrova Lisuzzo e vuole insidiare il secondo posto. Arbitra il signor Camplone di Pescara, il suo score è in perfetto equilibrio. Il personaggio: "Umberto Eusepi adesso vuole riprendersi l'Arena Garibaldi". Bookmakers: "La vittoria paga 1.60, bene l'Over a quota 2.14". Il Pisa in numeri: "Petkovic ha fatto il pieno di presenze e minuti". Il patron Corrado: "Capienza per il derby? Non decidiamo noi...". Il Pisa spera in un aumento dei posti agibili in occasione della gara con il Livorno ma le società non hanno potere in merito. Mercoledì se ne parlerà a Roma. Nuovo stadio: "Arena Garibaldi verso un fondo pubblico - privato". Il finanziamento sostenuto da Invimit e il Pisa Sc avrà l'impianto in concessione". Il Comune inserirà la struttura nel piano delle alienazioni dopo averne fatto stimato il valore e avrà quote della proprietà.

La Nazione - "Occhio ai passi falsi". Nerazzurri alla prova verità col Giana Erminio. Mannini e compagni tornano in campo. Fischio d'inizio alle 16:30 all'Arena Garibaldi. Arbitra Giacomo Camplone di Pescara. La presentazione del match: "Idee e creatività. Ricetta di vittoria". La squadra di mister Michele Pazienza deve evitare di lasciare spazio agli avversari. Qui Giana: "Albè schiera una difesa a quattro: "L'Arena è uno stadio da Serie A". Il 'Ferguson' di Gorgonzola siede sulla panchina della Giana Erminio dal 1995 e non ha intenzione di sfigurare.

La Gazzetta dello Sport - "Il Livorno va a Monza per la fuga. Siena in casa: arriva il Pontedera. C'è l'insidia Giana per il Pisa".

Corriere dello Sport Stadio - "Pazienza ordina: Pisa qualcosa deve migliorare". All'Arena arriva la Giana.