Pisa-Arezzo: presentazione della partita e probabili formazioni

Stadio Arena Garibaldi-Romeo Anconetani, ore 20.30 (diretta tv in Toscana su Rai3)
02.06.2019 13:00 di Marco Pieracci Twitter:    Vedi letture
Pisa-Arezzo: presentazione della partita e probabili formazioni

A 90 minuti dalla finale. Attesa spasmodica per la sfida di ritorno di stasera fra Pisa e Arezzo che vedrà il tutto esaurito, con l'Arena pronta a spingere i nerazzurri verso l'ultimo atto degli spareggi promozione. Si riparte dal 3-2 della gara di andata, un vantaggio non trascurabile visto che grazie al miglior piazzamento in classifica durante la regular season la squadra di D'Angelo potrebbe permettersi anche il lusso di perdere con un solo gol di scarto, ma come ci ha insegnato gara 1 in un doppio confronto del genere può accadere davvero tutto e il contrario di tutto. Impensabile fare calcoli, anche in virtù dell'indole del Pisa sempre propositiva e mai speculativa. Saranno i dettagli a fare la differenza: dallo sfruttamento dei calci piazzati dove il Pisa può far valere la sua maggiore fisicità alla possibilità di pescare soluzioni importanti dalla panchina, soprattutto nel reparto avanzato con quattro opzioni di pari valore, in grande condizione. Le schermaglie di questi giorni sulla dotazione dei biglietti riservati agli ospiti, non hanno fatto altro che caricare ancora di più l'ambiente. La formazione amaranto affronterà questo match con la spensieratezza di chi è già andata oltre le aspettative, ma dovrà fare i conti con la solita bolgia infernale che vestirà come sempre i panni del dodicesimo uomo in campo. Per trascinare Gucher e compagni verso l'agognato obiettivo.

QUI AREZZO: assenti Remedi che deve scontare un altro turno di squalifica e Salifu. Tra i convocati anche Basit, ma il problema al retto femorale non è ancora smaltito e le possibilità di vederlo in campo dall'inizio sono minime. Possibile quindi la conferma in blocco dello stesso undici sceso in campo nella partita di andata, con Serrotti mezzala e Belloni dietro a Cutolo e Brunori. L'unica variazione sul tema potrebbe essere rappresentata da Rolando. L'ex Gozzano si candida per una maglia da titolare, sulla trequarti o al posto del capitano.

QUI PISA: tutti a disposizione di mister D'Angelo che può contare sul prezioso recupero di Marin, al rientro dalla squalifica. Il centrocampista romeno è favorito su Verna per completare la mediana con Gucher e Di Quinzio. De Vitis tornerà al centro della difesa, insieme a Benedetti. Liotti insidia Lisi, ma il numero 23 resta comunque in vantaggio. Davanti non si dovrebbe prescindere dal tandem formato da Marconi e Masucci, con Moscardelli e Pesenti come carte da giocare a gara in corso.

LE PROBABILI FORMAZIONI

PISA (4-3-1-2): Gori; Birindelli, De Vitis, Benedetti, Lisi; Marin, Gucher, Di Quinzio; Minesso; Marconi, Masucci. A disp. D'Egidio, Kucich, Brignani, Buschiazzo, Masi, Verna, Izzillo, Moscardelli, Meroni, Liotti, Pesenti, Gamarra. All. D'Angelo

AREZZO (4-3-1-2): Pelagotti; Luciani, Pelagatti, Pinto, Sala; Buglio, Foglia, Serrotti; Belloni; Cutolo, Brunori. A disp. Bertozzi, Zappella, Sereni, Zini, Basit, Persano, Benucci, Rolando, Burzigotti, Butic, Tassi, Borghini. All. Dal Canto

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta