Il Pisa verso Siena. Caso Entella, nessuna comunicazione. Gravina: "Il Tar c'è stato questa mattina, il format sarà affrontato il 15/11 dal Consiglio di Stato"

06.11.2018 18:30 di Andrea Martino Twitter:   articolo letto 2465 volte
Il Pisa verso Siena. Caso Entella, nessuna comunicazione. Gravina: "Il Tar c'è stato questa mattina, il format sarà affrontato il 15/11 dal Consiglio di Stato"

Dopo il 2-0 di Chiavari il Pisa è tornato immediatamente in campo per preparare il recupero della seconda giornata di campionato, in programma domani sera a Siena (QUI i convocati dei bianconeri) alle ore 20.30. I nerazzurri di mister D'Angelo ieri pomeriggio si sono allenati sui terreni del centro di San Piero a Grado, dove anche questo pomeriggio si è tenuta la rifinitura che ha preceduto la partenza per il ritiro pre-gara in terra senese (LEGGI i convocati).

Tutto il gruppo è a disposizione del tecnico, ad eccezione dell'infortunato Moscardelli: per l'"Artemio Franchi" non partirà neanche Liotti, il quale ha ricevuto due giornate di squalifica dopo il rosso diretto rimediato nel finale di gara di domenica.

Probabile che l'allenatore del Pisa decida di cambiare qualcosa anche in prospettiva di domenica con il terzo impegno in sette giorni, domenica infatti alle ore 16.30 al "Porta Elisa" andrà in scena Lucchese-Pisa gara per la quale è stato già designato l'Arbitro (LEGGI) e per la quale i rossoneri di Favarin sono già al lavoro non dovendo disputare il turno infrasettimanale. 

A questo proposito Buschiazzo potrebbe giocare una delle due prossime gare mentre già al "Franchi" non è da escludere il rilancio di Cuppone dal 1'. Da valutare le condizioni di De Vitis, non al meglio negli ultimi giorni, così come Zammarini anche se entrambi sono subentrati nella gara del "Comunale" di Chiavari contro l'Entella.

E riguardo ai liguri era oggi il giorno atteso per la sentenza relativa del TAR ma non ci sono comunicazioni ufficiali al riguardo con il Presidente della FIGC Gabriele Gravina che ha dichiarato: "Il Tar c'è stato questa mattina - riporta TuttoMercatoWeb - sul caso Entella, per il format sarà affrontato il 15 dal Consiglio di Stato, così poi si esaurisce in via cautelare la giustizia ordinaria. Poi ci sarà da aspettare il merito, ma con situazioni di questo tipo, ancora in gioco, alcune decisioni sono fissate a marzo 2019, non si può correre il rischio di adottare provvedimenti prima di una decisione definitiva".