Gori: una lieta sorpresa (quasi) inattesa

07.01.2019 13:30 di Lorenzo V. Twitter:   articolo letto 1572 volte
Gori: una lieta sorpresa (quasi) inattesa

Quando fu annunciato l'arrivo a Pisa di Stefano Gori, in molti avevano immaginato un percorso similare a quello pieno di insidie dei vari Bacci, Brunelli o Petkovic, ovvero di un giovane con un buon potenziale ma ancora troppo acerbo per difendere i pali nerazzurri. Invece l'ex Pro Piacenza, oltre a indiscusse qualità tecniche, ha messo in mostra un aspetto che alcuni dei suoi coetanei devono ancora scoprire, la personalità. Questo è un aspetto che, specialmente per un portiere giovane, fa la differenza proprio perchè elemento raro, ma imprescindibile per coloro che vengono chiamati a difendere i pali di una porta importante come quella del Pisa. Per tutto quello che ha fatto vedere in questi primi mesi in nerazzurro, alcune squadre importanti di serie A (si parla di Atalanta e Torino) hanno messo gli occhi su di lui, ma su questo giocatore il direttore Roberto Gemmi è stato chiaro :"Gori non si muove a gennaio, è un ragazzo forte, che deve però completare il suo percorso di crescita a Pisa".