Calcio & Cucina, a tavola con TuttoPisa

09.09.2018 15:00 di Alessio Mazzanti  articolo letto 251 volte
Calcio & Cucina, a tavola con TuttoPisa

Per tutta l'estate, TuttoPisa vi aiuterà a cucinare dei piatti che potrete gustare a casa, al mare o facendo un pic-nic in montagna, senza dover fare troppa fatica: Buon Appetito

 

PANZANELLA CON CALAMARI E PESCATRICE

 

Ingredienti

 

230 grammi di panne raffermo

 

300 grammi di calamari puliti

 

400 grammi di coda di rospo

 

200 grammi di zucchine

 

150 grammi di pomodorini

 

15 olive nere in salamoia

 

prezzemolo

 

aceto bianco

 

olio extravergine d’oliva

 

sale e pepe

 

Procedimento :

 

Tagliare il pane dadini, riunirlo in un insalatiera e coprirlo con acqua fredda e un cucchiaio di aceto per 30 secondi, poi scolarlo e strizzarlo con le mani, per ottenere un composto umido di briciole. Tenere da parte.

 

Tagliare le zucchine a fettine sottili con la mandolina e grigliarle.

 

Tagliare i calamari a pezzetti, disporli in una casseruola con acqua fredda e un cucchiaio di aceto.

 

Portare ad ebollizione, lasciare bollire per un minuto, scolarli e disporre nella stessa casseruola la rana pescatrice pulita e ridotta a piccoli dadi.

 

Lasciare bollire per 2 minuti poi scolare.

 

Riunire in una casseruola calamari e pescatrice, i pomodorini a pezzetti, le olive tagliate grossolanamente e le zucchine grigliate e tagliuzzate irregolarmente.

 

Condire il tutto con olio, sale e pepe secondo il vostro gusto e profumare con prezzemolo tritato.

 

Unire le briciole di pane e amalgamare bene il composto.

 

Servire nei piatti con un filo d’olio e una macinata di pepe.

 

 

STRACCETTI DI TACCHINO CON DATTERINI E MELANZANE GRIGLIATE

 

Ingredienti

 

150 gr di melanzane tagliate a cubetti

 

100 gr di datterini

 

250 gr di fesa di tacchino a fettine

 

2 ciuffi di foglie di basilico fresco

 

1 cipollotto rosso tagliato a rondelle

 

mezzo bicchiere di vino bianco secco

 

sale

 

pepe verde

 

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

 

Procedimento

 

Versate in una padella antiaderente l’olio extravergine di oliva e unite subito il cipollotto fresco pelato e tagliato a rondelle.

Fatelo appassire e poi aggiungete la fesa di tacchino tagliata prima a fettine sottili e poi a striscioline irregolari.

 

Fate rosolare per un paio di minuti mescolando spesso e a fiamma media. Condite con sale e una bella macinata di pepe verde. Bagnate con il vino bianco e fatelo sfumare per un minuto a fiamma allegra.

 

Abbassate la fiamma e continuate la cottura per 5 minuti mescolando spesso.

 

Infine aggiungete le melanzane tagliate a cubetti e fatte grigliare per 15 minuti in forno, le foglie di basilico fresco e i pomodori datterini tagliati a metà e fatti grigliare in forno anche loro per 15 minuti.

 

Mescolate, lasciate insaporire per un paio di minuti e distribuite gli straccetti di tacchino nei piatti.

 

CROSTATA ALLE PESCHE

 

Ingredienti

 

PER LA PASTA FROLLA

 

250 g di farina

 

125 g di zucchero

 

100 g di burro a temperatura ambiente

 

2 uova

 

1 cucchiaino di lievito

 

PER LA CREMA

 

1/2 l di latte

 

30 gr di farina

 

4 tuorli

 

100 gr di zucchero

 

la scorza di 1/2 limone

 

PER LA DECORAZIONE

 

4 o più pesche noci a seconda della grandezza

 

zucchero a velo

 

Preparazione

 

Cominciate col preparare la pasta frolla. Aggiungete alla farina il burro a pezzetti, ammorbidito in precedenza. Quindi incorporare lo zucchero, le uova e il lievito.

Lavorate l’impasto in modo da renderlo liscio e compatto aiutandovi con un pò di farina. Non troppa però, altrimenti l’impasto verrà troppo duro.

 

Formate quindi una palla con l’impasto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

 

Nel frattempo preparate la crema seguendo la ricetta della crema pasticcera classica.

 

Lavate le pesche, tagliatele a spicchi regolari alti circa 1/2 cm.

 

Stendete la pasta frolla su uno stampo da crostata da 24 cm. Potete stenderla con le mani direttamente nello stampo oppure con il mattarello su una spianatoia. Indipendentemente dal metodo utilizzato, stendetela all’altezza di mezzo centimetro, ricoprendo anche i bordi.

 

Versateci sopra la crema e infornate a 180° per circa 35 minuti.

 

Lasciatela intiepidire, quindi ricoprite tutta la superficie con gli spicchi di pesca, partendo dai bordi e formando dei cerchi concentrici arrivate a coprirla tutta.

 

Conservate la crostata alle pesche in frigorifero e consumatela fredda. Spolverizzate con lo zucchero a velo e servite.