Pisa-Viterbese 2-3. Le pagelle

24.05.2018 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Pisa-Viterbese 2-3. Le pagelle

Finisce nel peggiore dei modi l’avventura ai playoff del Pisa. La Viterbese vince anche all’Arena per 3-2 e condanna gli uomini di Petroni ad uscire al primo turno della fase nazionale. E’ andato avanti chi ha sbagliato meno nell’arco di 180 minuti. Le occasioni stavolta sono arrivate ma la squadra non ha saputo concretizzare e si è persa per strada all'inizio del secondo tempo.  I nerazzurri non hanno saputo gestire l’illusorio vantaggio lampo di Ingrosso, viziato da un tocco di mano, sbagliando il possibile raddoppio in diverse circostanze. Poco dopo la mezz’ora Baldassin trova un’autostrada sulla mediana nerazzurra e pareggia. Il Pisa accusa il colpo ma potrebbe segnare di nuovo. La gara si decide ad inizio ripresa quando, dopo un’occasione di Di Quinzio e un tiro alle stelle di De Vitis, la Viterbese mette a segno due colpi da kappaò prima con Rinaldi sugli sviluppi di un corner, poi con il nuovo entrato Cenciarelli lasciato tutto solo in area. Il Pisa accorcia su rigore con Mannini, anche lui subentrato nella ripresa, e il tempo ci sarebbe ancora. La squadra però a questo punto è scarica e crea pericoli solo nel finale quando Iannarilli salva più volte la sua porta, in particolare su un tiro ravvicinato di Gucher. Il Pisa esce tra i fischi e la rabbia comprensibile del pubblico che lo ha sostenuto per 95 minuti.

Voltolini 5: sul primo gol è poco reattivo e anche sul colpo di testa di Rinaldi resta a guardare. Non può far nulla sull’ultima rete. Bravo su Vandeputte nel primo tempo e su un tiro da lontano di Celiento prima del raddoppio. Nel complesso non è sembrato sicuro.

Birindelli 5: parte abbastanza bene, poi cala con il passare dei minuti, anche se verso la fine del primo tempo potrebbe riportare in vantaggio i nerazzurri ma De Vito lo anticipa di testa. Fantasma nella ripresa ( 65’ Sainz Maza 5: i soliti palleggi irritanti che non servono a nulla quando devi rimontare ).

Sabotic 5: una buona chiusura su Vandeputte nel primo tempo, poi sui gol di Rinaldi e Cenciarelli è decisamente distratto come i compagni di reparto.

Ingrosso 5: segna il gol del vantaggio, viziato da un fallo di mano, poi sfiora il raddoppio in mischia calciando alto dopo un rimpallo. E’ distratto però quando perde palla sull’out di destra mandando in porta Vandeputte nel primo tempo, poi resta imbambolato nell’uno -due all’inizio del secondo tempo.

Filippini 5: ad un grande primo tempo fatto di incursioni e cross fa  da contraltare una ripresa giocata in apnea. Bismark lo infila sul tris di Cenciarelli e va spesso in difficoltà senza riuscire più ad alimentare l’azione.

Lisi 4,5: qualche buono spunto nel primo tempo ma non ha quel passo visto con il Pontedera. Doveva essere tra i protagonisti dei playoff e invece non ha inciso( 65’ Masucci 5: si vede decisamente poco).

Gucher 6: sul gol di Baldassin doveva accorciare assieme a De Vitis, ma è stato il più generoso di tutti provandoci fino alla fine quando doveva fare i conti con Iannarilli.

De Vitis 4: anche lui era partito con convinzione, poi non fa filtro e perde tanti palloni. Calcia alle stelle il possibile gol del sorpasso ( 65’ Izzillo 5: non fa nulla di trascendentale ).

Di Quinzio 6: buon primo tempo dove propizia il gol di Ingrosso e mette dentro palloni interessanti da sinistra. A inizio ripresa mette dentro un pallone su cui Dipaolantonio per poco non fa autorete. Crolla mentalmente anche lui e viene sostituito, ma è tra i pochi a salvarsi( 59’ Mannini 6: dopo le polemiche prova a metterci la grinta entrando a gara ormai compromessa. Segna il rigore che riapre uno spiraglio di speranza ).

Eusepi 4: si mangia il possibile raddoppio calciando sul portiere e sciupando così l’ennesima occasione per riscattare una stagione negativa. Conquista il rigore ma resta troppo macchinoso. Nel finale non ci crede dopo una respinta di Iannarilli e il primo tiro nella ripresa lo fa a tempo scaduto. Confusionario.

Negro 4: Petrone lo rilancia da titolare ma lui stecca ancora. una delle grandi delusioni della serata e della stagione. Esce tra i fischi sonori del pubblico dopo una gara modesta.  ( 82’ Giannone Sv)

Viterbese: Iannarilli 7; Celiento 6, Rinaldi 7, Sini 6, De Vito 6,5; Baldassin 6,5, Benedetti 6,5 ( 55’ Cenciarelli 6,5), Di Paolantonio 6; Vandeputte 6,5 ( 55’ Peverelli 6), Calderini 6 ( 85’ Zenuni Sv), Bismark 7.