Pisa-Pontedera 3-1. Le pagelle

21.04.2018 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 1920 volte
Francesco Lisi
Francesco Lisi

La prova generale viene superata a pieni voti. Petrone voleva un segnale forte e lo ha avuto: un Pisa bellissimo si getta alle spalle il derby di Livorno e travolge il Pontedera più di quanto dica il 3-1 finale, giocando con un gara di grande intensità fin dal primo minuto. Abbiamo aspettato quasi tutta la stagione per vedere una squadra che riesce ad esprimere tutte le sue potenzialità giocando bene palla a terra e creando tante occasioni, facendo una buona fase di non possesso palla e tenendo un ritmo sempre elevato grazie soprattutto al gioco sulle fasce con Lisi autentico motorino sulla corsia di destra. Solo uno straordinario Contini e qualche errore di mira dei nerazzurri, che non avevamo mai creato così tante occasioni, hanno tenuto in partita il Pontedera che capitolava su un rigore conquistato da Masucci e trasformato da Eusepi alla mezz’ora del primo tempo. Il Pisa gestisce dopo l’espulsione di Rossini e nel finale Masucci prima e Negro poi chiudono i conti. Inutile la rete a tempo scaduto di Raffini. Adesso il terzo posto è più vicino, come quella mentalità da squadra vera che sta cercando Petrone.

Voltolini Sv:  Il Pontedera lo impegna troppo poco. Subisce un gol a pochi istanti dalla fine che non cambia la sostanza dell'intera partita.

Birindelli 6,5: gioca con buona personalità coprendo le spalle allo scatenato Lisi. Porta a termine la gara senza troppi affanni.

Ingrosso 6,5:  un rientro importante in chiave playoff. Gli attaccanti del Pontedera non lo impegnano molto, ma per lui era fondamentale tornare ad assaporare le emozioni del campo.

Lisuzzo 6,5: Per lui, come per Ingrosso, è stata una serata di normale amministrazione. Ha ritrovato però sicurezza dopo le incertezze delle ultime partite

Filippini 6,5: riscatta un derby opaco alimentando la manovra a sinistra. Peccato per qualche tiro sballato, ma ha ritrovato piglio e determinazione.

Lisi 8: Quando accelera è impressionante. Spacca la partita con la sua velocità e va addirittura in crescendo nel finale. Si mangia un gol fatto nel finale di primo tempo, il solito Contini ci mette il piede, ma crea pericoli continui colpendo anche una traversa. Nella ripresa regala una gran palla a Masucci che calcia in curva e ispira il terzo gol di Negro e le azioni più pericolose( 88’ Setola Sv).

 Gucher 7: gara di intensità in fase di non possesso. Lotta e recupera palloni importanti. Prende un giallo che gli farà saltare la partita con l’Arezzo, ma soprattutto fa espellere Rossini  ( 85’ Izzillo Sv).

De Vitis 7: torna titolare dal primo minuto e lo fa con grinta e colpi di qualità. Rimedia subito una botta alla spalla ma resiste e si propone con buoni inserimenti e tanti palloni giocati. Anche a lui Contini nega la gioia del gol.

Di Quinzio 7: finte e cross sono una costante fin dalle prime battute, con Filippini che gli permette di cercare anche di sfondare centralmente. Nella ripresa sforna l’assist vincente per Masucci prima di uscire tra gli applausi ( 78’ Sainz Maza 6: qualche buona giocata nei pochi minuti a disposizione)

Eusepi 7: con Petrone è tornato ad alti livelli. Prima del rigore vincente ( suo l'assist per Masucci che subisce fallo da Tofanari) Contini gli aveva negato la gioia del gol. Anche lui lo ritroveremo ai playoff perché era in diffida e si becca un giallo ( 75’ Ferrante 6: buon impatto con un paio di conclusioni verso la porta).

Masucci 8: per la prima volta titolare con Petrone sfodera una prestazione maiuscola. Corre, pressa, lotta, crea e si procura occasioni, fallendone una clamorosa, ma sfoggia anche una pregevole rovesciata respinta da Contini in avvio. Guadagna il rigore apri partita poi raddoppia nel secondo tempo girando a rete di tacco su un cross di Di Quinzio da destra. Gara di alto livello ( 78’ Negro 6,5: entra e segna. Un gol per arrotondare il punteggio ma soprattutto per il suo morale visto che torna a segnare dopo oltre due mesi).

Pontedera: Contini 7,5; Borri 5 , Rossini 4,5, Risaliti 5; Tofanari 4,5, Calcagni 6, Caponi 5,5, Gargiulo 5,5 (65’ Paolini 6), Corsinelli 5,5; Grassi 5,5 (65’Raffini 6), Posocco 6.