Pisa-Carrarese 2-1. Le pagelle

23.05.2019 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Pisa-Carrarese 2-1. Le pagelle

Un Pisa stellare batte 2-1 la Carrarese e avanza al secondo turno della fase nazionale dei playoff. Una vittoria ancora più netta di quanto dica il punteggio con i nerazzurri che hanno dominato nel palleggio creando tantissime palle gol. Dopo i colpi di testa di Masucci e Pesenti stavolta decidono i tiri da lontano di Moscardelli in avvio e Gucher, autore di una prova straordinaria, a 20 minuti dalla fine. L'unica grossa occasione concessa portava al momentaneo pari di Cardissoni, ma in questa serata la Carrarese ha davvero potuto fare poco di fronte al palleggio di grande qualità e al ritmo forsennato imposto dai nerazzurri. 

Gori 6: se prende solo 6 non è certo colpa sua. Incassa un gol sul quale non ha colpe e osserva un tiro di Biasci terminare sull'esterno della rete al tramonto della gara. Spettatore non pagante.

Birindelli 7: torna sulla corsia di destra e soprattutto nella ripresa si lascia andare alle solite scorribande. 

De Vitis 7: sul gol potrebbe stare più vicino a Cardoselli, ma vanno dati anche i meriti all'avversario. Per il resto è l'unica palla gol che concede in novanta minuti di personalità dopo le fatiche dell'andata. 

Benedetti 7: con il turbante in testa è il simbolo del Pisa di lotta, ma anche di quello di governo visto che di testa le prende tutte lui. In avvio cerca anche la rete. Gagliardo. 

Lisi 7: sbaglierà anche un gol fatto e qualche disimpegno, ma come fai a criticarlo quando ti ara completamente la fascia e prende sempre in infilata Latte Lath su cui guadagna un giallo. Motorino. 

Marin 8: gara impeccabile. Recupera mille palloni, corre per tre e avvia spesso l'azione. Dimostra di non avere solo la quantità e di essere in grande crescita. Peccato  per il giallo che gli costerà un turno di squalifica. 

Gucher 8,5: il primo violino viennese sale in cattedra. Geometria, precisione e tanti palloni recuperati, compreso quello che porta al gol del 2-1. Una rete cercata spesso durante la partita e alla fine trovata con pieno merito. Match winner. 

Di Quinzio 8: partita maiuscola anche la sua. Ci prova spesso da lontano sfiorando il palo e trovando Mazzini più volte pronto a negargli la gioia del gol. Blocca un paio di ripartenze avversarie e manda in porta Pesenti che per un soffio non arriva sul pallone. In avvio ci stava un rigore su di lui per un intervento scomposto in area avversaria di Latte Lath. Incontenibile ( 89' Izzillo Sv).  

Minesso 7,5: prova di sostanza e qualità. Ottimi i movimenti senza palla. Lo trovi dappertutto e innesca sempre i giocatori sulle fasce facendo la cosa giusta. Mantiene equilibrio e aiuta la mediana. 

Moscardelli 8: la preparazione al gran gol di destro che sblocca la gara vale il prezzo del biglietto e una pagella da leccarsi i baffi. Anzi, la barba. Sfiora un altro gol di testa, togliendo la palla a Birindelli, ma porta esperienza e tiene sempre sul chi vive la difesa apuana. Esce con una standig ovation ( 66' Pesenti 6+: si muove bene sfiora più volte il gol impegnando Mazzini).  

Masucci 7: subito un gran cross in area e poi la solita corsa. Peccato per un colpo di testa fuori misura, ma è il solito trottolino ( 86' Marconi 6: un bel tiro a girare che impegna Mazzini alla deviazione in angolo).