Le pagelle di Pro Piacenza-Pisa 0-3

Questo articolo è offerto da Bertolini Assicurazioni, con sedi a Porta a Lucca in via Abba 5, a Cascina in Via Cei 13, a Pontasserchio in via Che Guevara 48 e Marina di Pisa.
21.11.2017 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 1542 volte
Le pagelle di Pro Piacenza-Pisa 0-3

Quarta vittoria in trasferta per il Pisa che alla vigilia del derby si porta da solo al secondo posto. Al di là del 3-0 finale la gara con il Pro Piacenza non è stata semplice soprattutto nel primo tempo, poi il rigore conquistato da Di Quinzio e trasformato da Mannini al 45' ha dato la svolta. A inizio secondo tempo un gran destro di Gucher, primo gol stagionale, mette al sicuro il risultato. Il Pisa controlla bene e completa l'opera nel finale con il gol di un ottimo Eusepi. Il Pisa ha giocato con il lutto al braccio per ricordare la scomparsa di Marco Deri, fino alla stagione scorsa massaggiatore nerazzurro, a cui i trecento tifosi nerazzurri presenti al Garilli hanno dedicato uno striscione esposto a inizio gara.

Petkovic 6-: qualche uscita da brivido che poteva costar caro, come quella al quarto d'ora del secondo tempo su un cross di Ricci. Grosse parate non le deve compiere ma non sempre appare sicuro.

Birindelli 6: più attento alla fase difensiva. Pochi acuti ma anche poche sbavature prima di uscire dopo un'ora di gioco(60' Giannone 6,5: entra sul doppio vantaggio e in contropiede potrebbe anche affondare il colpo. Regala un gran pallone a Eusepi per il tris definitivo, poi Gori gli nega la gioia del gol).

Ingrosso 6,5: si fa ammonire nella ripresa per una trattenuta su Alessandro che gli va via in velocità, ma per il resto gioca una gara attenta concedendo poco agli avversari.

Carillo 6,5: bravo negli anticipi e nel gioco aereo. Gioca bene sia a  a quattro che a tre e con il suo ritorno il Pisa non ha subito reti nelle ultime due gare.

Filippini 6: anche lui non spinge tantissimo, anche perché nel primo tempo il Pro Piacenza attacca soprattutto dalla sua parte con Calandra e Bazzoffia. Meglio nella ripresa.

Di Quinzio 7: decisivo in occasione del rigore conquistato, dopo un primo tempo in ombra. L'episodio gli dà sicurezza è nella ripresa effettua il cross per il raddoppio di Gucher. Avvia tante  ripartenze. Torna ad essere decisivo (87' Zammarini sv: sfiora il gol nel recupero).

Gucher 7: è un po' un diesel ma con il passare dei minuti cresce e all'inizio della ripresa segna un gran gol che mette in cassaforte i tre punti. Il primo per lui in maglia nerazzurra. Pazienza gli risparmia l'ultima mezz'ora (60' Izzillo 6,5: Si rivede dopo tanto tempo e stavolta convince. La mezzala ex Juve Stabia la spunta sempre sulle seconde palle e avvia bene il gioco).

Maltese 6,5: peccato per il gol che si mangia in avvio su sponda di Eusepi. Per il resto gioca una buona gara recuperando tanti palloni soprattutto nella ripresa.

Masucci 5,5: un po' affaticato. Sembrava pronto per il cambio nel primo tempo, poi stringe i denti ma non è quello delle ultime gare anche se ci mette sempre molta generosità (78' Lisuzzo 6: con lui si passa alla difesa tre. Non prende rischi anche perché il Pisa è ormai in controllo).

Eusepi 7,5: il migliore. Protegge bene palla e fa salire la squadra. Sempre nel vivo del gioco anche nel non troppo esaltante primo tempo della squadra. Mette lo zampino nell'azione del secondo gol e poi firma la quarta rete stagionale.

Mannini 7: primo tempo così e così nel tridente, poi recupera un pallone sulla trequarti d'attacco ad Aspas servendo Di Quinzio che si guadagna il rigore. Va sul dischetto e trasforma con rabbia e sicurezza. Entra nella prolungata azione del raddoppio, poi si sacrifica da terzino e chiude a centrocampo.

Pro Piacenza: Gori 5,5; Calandra 6, Belotti 5,5, Battistini 5, Ricci 5,5(70' Belfasti); Bazzoffia 6, Cavagna 6, Aspas 4,5 (57' Musetti sv; 77' Monni sv ), Barba 5(59' La Vigna 5,5); Abate 5,5 (70' Mastroianni 5,5), Alessandro 6,5.