Le pagelle di Pisa-Virtus Entella 0-0

03.03.2019 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Alessandro De Vitis
Alessandro De Vitis

Uno di quei rari casi in cui lo 0-0 è lo specchio di una bellissima partita. Per dirla in termini pugilistici il Pisa probabilmente vince ai punti lo scontro con la capolista Virtus Entella, ma D'Angelo può esser soddisfatto per aver finalmente trovato una squadra con una propria identità e anche più solida in difesa al cospetto di un attacco di alto profilo. Il Pisa gioca un grandissimo primo tempo dove mette sotto la formazione di Boscaglia che ha una visione del calcio non troppo distante dal collega sulla panchina nerazzurra, a cominciare dal 4-3-1-2 di partenza. Ritmo elevato, idee di gioco brillanti e nessuna remora di fronte alla squadra più forte del torneo salvata da una gran parata di Paroni su Pesenti. Nella ripresa i liguri a loro volta alzano i ritmi e stavolta è Gori ad esaltarsi su Iocolano. I nerazzurri contestano alcune decisioni della terna su un paio di fuorigioco dubbi e su un presunto mani in area avversaria di Chiosa al tramonto del primo tempo. Fa discutere anche il rosso diretto che l'arbitro Santoro sventola al nuovo entrato Marconi nel finale. La nota dolente della serata è l'ennessimo infortunio a Liotti che esce in barella. Adesso la squadra ha agganciato la Pro Patria al settimo posto e può ancora salire se riuscirà a sfruttare il doppio impegno casalingo con Pro Vercelli e Lucchese.

Gori 7: nel primo tempo non viene mai impensierito dalla capolista. Nella ripresa è decisivo su un tiro a girare di Iocolano. Sempre sicuro nelle uscite e autentica garanzia nel guidare un reparto che sembra finalmente aver trovato un equilibrio.

Birindelli 6: attento e pronto a spingere quando necessario. E’ il primo ad uscire(57' Liotti 6: Oscar della sfortuna. Si fa male di nuovo dopo un pestone rimediato in area avversaria. Esce in barella e viene portato all’ospedale per degli accertamenti)

De Vitis 7: fresco di rinnovo fino al 2022 non concede nulla a Mota Carvalho ed è puntuale negli anticipi prendendo sempre il tempo giusto come il più navigato dei centrali. Inoltre scandisce i ritmi di una manovra mai così fluida quando la squadra parte dal basso. Si fa male anche lui, ma resiste stoicamente. Pilastro.

Benedetti 7: contro la sua ex squadra sfodera la miglior partita in nerazzurro. Di testa sono tutte sue e con i piedi bada al sodo senza prendersi inutili rischi.

Lisi 6: la solita generosità serve per cancellare qualche imprecisione in fase di appoggio. Confeziona un bel cross a fine primo tempo nell'occasione i nerazzurri chiedono il rigore per un mani in area di Chiosa.

Verna 6,5: spezza i ritmi degli avversari e riparte a tutto gas. Regala una gran palla a Pesenti, poi quando nella ripresa subentra un po' di stanchezza  riesce comunque a tenere botta contro un avversario di spessore come Nizzetto (78' Marin Sv)

Gucher 6,5: E’ sempre un punto di riferimento. In mezzo al campo è battaglia vera e lui fa valere la sua esperienza.

Di Quinzio 6,5: bella chiusura in avvio su Caturano quando è pronto a fare la diagonale dando una mano a Benedetti. Fa bene entrambe le fasi e nel finale sembra conservare sempre tante energie.

Minesso 6,5: anche stavolta regala una gran palla a Pesenti. Non preciso al tiro ma sempre nel vivo della partita (62' Izzillo 6: D’Angelo intuisce che nel secondo tempo bisogna anche far legna e lui risponde presente con una buona mezz’ora).

Pesenti 6: Paroni gli dice di no su un tiro ravvicinato. Bravo nelle sponde, gioca sul filo del fuorigioco. La terna lo pizzica in offside diverse volte ma soprattutto in una circostanza restano i dubbi. Viene ammonito proprio perché scalcia un pallone con rabbia dopo l’ennesimo fischio che fa infuriare l’Arena (78' Marconi sv: entra nel finale e viene espulso per una manata a Chiosa che non sembra così cattiva come ravvisato dal guardalinee).

Masucci 6,5: argento vivo. Calcia poco in porta ma resta sempre imprevedibile (62' Moscardelli 6: buon impatto e discreta intesa nell’attacco tutto fisico con Pesenti).

Virtus Entella: Paroni 7; Belli 6,5, Pellizzer 6, Chiosa 6, Crialese 6; Eramo 6, Paolucci 6, Nizzetto 6,5 (82' Di Cosmo Sv ); Iocolano 6,5 (74' Mancosu 6); Caturano 5,5 (67' Currarino 6), Mota Carvalho 6 (82' Icardi sv).