Le pagelle di Pisa-Triestina 2-2

06.06.2019 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Le pagelle di Pisa-Triestina 2-2

Il Pisa non finisce mai. All'Arena i nerazzurri vanno due volte sotto nella finalissima playoff ma rimontano prima con Moscardelli e poi con Marconi, partito dalla panchina. Ancora una volta i cambi sono stati determinanti e hanno dato linfa all'assalto finale. Il Pisa ha creato più occasioni, ma la Triestina si è dimostrata una squadra con buone qualità e soprattutto sulla fascia sinistra il Pisa ha sofferto con Birindelli che ha faticato a tenere a bada Mensah. Va detto che gli alabardati hanno avuto un pizzico di fortuna su entrambi i gol. I nerazzurri hanno giocato una prova complessivamente buona, al netto però di qualche errore individuale da circoletto rosso, palesando anche una buona tenuta atletica nonostante le tante gare giocate a distanza ravvicinata. La chiusura in crescendo è un motivo in più per pensare positivo. Moscardelli  e Marconi i migliori non solo per i gol. Ottimo l'impatto di Liotti, Masucci, Verna e Izzillo. Arbitraggio molto incerto da parte di Robilotta. Adesso testa alla supersfida del Nereo Rocco dove non ci sarà Lisi per squalifica. E dove soprattutto ci attende un finale ancora tutto da scrivere. 

Gori 5,5: la respinta corta in occasione del gol di Costantino è un’incertezza pesante nell’economia della gara. Sfortunato sul secondo gol quando la deviazione di Benedetti lo spiazza. Per il resto non deve fare gli straordinari.

Birindelli 5,5: soffre tantissimo Mensah, in particolare nel primo tempo, e non riesce a spingere con continuità. Gara di grande fatica per lui ( 76’ Liotti 7: con il corner preciso per la testa di Marconi mette lo zampino sul pareggio. In poco tempo a disposizione fa vedere ottime cose).

De Vitis 6,5: sfortunato sul rimpallo perso con Malomo in occasione del primo gol. Per il resto gara generosa e attenta.

Benedetti 6,5: anche lui non è baciato dalla dea bendata sul tiro del raddoppio di Formiconi. Fa sentire il suo peso.

Lisi 6: generoso come sempre. Fermato per un fuorigioco inesistente, aveva comunque calciato a lato, e sempre nel vivo del gioco. Peccato che il giallo gli costa la squalifica nella gara di ritorno.

Marin 6,5: lotta su ogni pallone e sfiora il gol con un diagonale a fil di palo. Si fa sentire un po’ di stanchezza dopo aver speso molto con l’Arezzo ( 65’ Verna 6,5: torna in campo dopo i tre minuti di Carrara, ed è subito protagonista con un tiro sul quale Masucci non ci arriva per un soffio)

Gucher 5,5: non gioca nemmeno una brutta partita ma la palla persa in occasione del primo gol abbassa il voto alla sua prestazione. Voglia tanta, ma in alcuni frangenti è mancata un po’ di precisione.

Di Quinzio 6,5: sempre propositivo e pronto a saltare l’uomo. Gli manca un po’ di lucidità al tiro.

Minesso 6,5: grandissima palla per Pesenti in velocità verso la fine del primo tempo. Bravo nei primi 45 minuti, cala alla distanza ( 76’ Izzillo 6,5: il match winner con l’Arezzo gioca un quarto d’ora di sostanza ed equilibrio).

Moscardelli 7,5: si inventa un gol dei suoi con un mancino imparabile. In precedenza sfiora più volte il gol e Maracchi salva un suo tiro sulla linea. Fromboliere ( 65’ Masucci 6,5: patisce le scorie della gara con l’Arezzo e parte dalla panchina. Quando entra fa grandi cose mettendo in area un gran bel cross per Marconi. Sfiora il gol e in velocità mette in difficoltà la difesa alabardata. Può diventare una carta in più al ritorno).

Pesenti 6-: sciupa una grande occasione, ma fa anche tante cose importanti come la sponda per Marin all’inizio del secondo tempo ( 58’ Marconi 7,5: subito pericoloso di testa con Ofreddi che alza sopra la traversa. Un grande impatto sulla partita e il gol di testa che tiene in piena corsa il Pisa. Nel recupero sfiora il colpo grosso. Falco di Follonica).