Le pagelle di Pisa-Pro Piacenza 3-1

18.10.2018 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 2433 volte
Gaetano Masucci
Gaetano Masucci

Il Pisa migliore di questo inizio stagione batte per 3-1 la Pro Piacenza, che si conferma una buona squadra. Masucci è il protagonista della serata con una splendida doppietta. I nerazzurri soffrono un po' nel finale dopo il bel gol di Volpicelli, ma riescono a chiudere l'incontro con il definitivo 3-1 di De Vitis dal dischetto. Buona prova complessiva e finalmente tanti gol e più occasioni da gol costruite rispetto al solito. Moscardelli resta in panchina dopo la botta rimediata a Pistoia e rientrerà con tutta probabilità lunedì a Gozzano. Mister D'Angelo ha accusato un leggero malore dopo il raddoppio di Masucci. Il tecnico a fine partita stava già bene. 

Gori 6,5: contro la sua ex squadra fa una bella figura. Sul gol di Volpicelli non può nulla, per il resto è sempre attento e reattivo. Blocca un rasoterra di Scardina nel primo tempo, poi vola su una gran botta di Remedi.  Si fa male alla schiena, ma si riprende prontamente. 

Masi 5,5: torna titolare partendo sul centro destra dove non è proprio a suo agio. Sbaglia troppi palloni in fase d’impostazione e soffre la velocità degli avversari. Deve ritrovare la condizione migliore ( 77’ Meroni 6: da una mano nel finale quando gli ospiti premono maggiormente).

Brignani 6: non ha un compito facile con due attaccanti rapidi come Nolè e Scardina e poi con Volpicelli. Riesce comunque a limitare i danni.

Liotti 6,5: soffre Kalombo in avvio, poi cresce. Regala un bel cross a Marconi nel primo tempo ma quasi sempre è costretto a lanciare dalla trequarti. Nel complesso una gara positiva.

Birindelli 7: un gran primo tempo fatto di corsa e di belle intuizioni. Mette un bel cross per la testa di Masucci, poi avvia l’azione del primo gol dello stesso attaccante. Spina nel fianco sulla corsia di destra ( 67’ Zammarini 6: meglio quando deve alimentare la manovra offensiva).

Marin 6,5: quantità, ma anche qualità come quando calcia il corner che scaturisce il raddoppio. Torna a fare la mezzala e se la cava piuttosto bene ( 67’ Izzillo 6: cerca di spezzare il ritmo della manovra emiliana andando su tante seconde palle).

Gucher 6: ritrova una maglia da titolare e la fascia di capitano dopo l’iniziale panchina a Pistoia. Ledesma è un brutto cliente e lui non è ancora al meglio, ma è comunque in crescita rispetto a due settimane fa.

De Vitis 7: altra gara di spessore impreziosita da buone giocate di prima e dalla rete di potenza dal dischetto che chiude la partita.

Lisi 6: Kalombo e Maldini lo raddoppiano costantemente in avvio. Nella ripresa ha maggiori spazi e compie anche una bella progressione partendo in contropiede. Non sempre però è preciso.

Marconi 6,5: la sua miglior partita in nerazzurro. Regala un gran pallone a Masucci per il primo gol e si fa valere nel gioco aereo ( 77’ Cernigoi 6: Pasqualoni respinge un un suo tiro a colpo sicuro sulla linea, poi è bravo a conquistare il rigore della sicurezza). 

Masucci 7,5: due reti di pregevole fattura e altre occasioni costruite. Domina di testa malgrado non sia un gigante, come testimonia lo stacco perentorio in occasione del raddoppio. Nel primo gol invece è bravo ad infilarsi in area sull’assist al bacio di Marconi e a stoppare la palla di petto prima di girarla in rete. Mattatore della serata ( 70’ Cuppone 6+: stavolta va in attacco ed è bravo nelle ripartenze. Serve un pallone d’oro a Cernigoi che però non sfrutta)

PRO PIACENZA: Zaccagno 6,5; Maldini 5,5 ( 56' Nava 5,5), Mangraviti 5, Pasqualoni 5,5; Kalombo 6, Sicurella 5,5 ( 73' Kadi 5,5), Ledesma 6,5 ( 73' Sanseverino 6) , Remedi 6,5, Zanchi 5,5 ( 56' Volpicelli 6,5); Nolè 6,5,  Scardina 6.