Le pagelle di Pisa-Pistoiese 3-3

05.11.2017 21:45 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 2325 volte
Le pagelle di Pisa-Pistoiese 3-3

Il Pisa si fa infilare a fil di sirena dalla Pistoiese e spreca l’occasione per tornare al terzo posto. Il 3-3  contro gli arancioni racconta di una partita ricca di colpi scena e totalmente diversa da quelle viste finora. In avanti arrivano gol e occasioni, dietro per la prima volta si balla. Assenti Carillo e Ingrosso i nerazzurri soffrono soprattutto dalla parte di Sabotic e fatica anche Filippini, chiamato a giocare nella difesa a tre. Bene Negro  che torna titolare con due assist vincenti per Masucci e  Mannini che ribaltano lo svantaggio iniziale. In difficoltà Sabotic sui primi due gol arancioni, mentre è  madornale l’errore al 94’ di Petkovic che vanifica il gol illusorio di De Vitis.

Petkovic 4: l’errore nel finale in occasione del gol di Zullo è troppo pesante e influisce decisamente sul voto cancellando anche la prodezza su Ferrari di pochi minuti prima. Anche nel primo tempo aveva pasticciato tentando un dribbling su Halili e per poco non subiva un gol beffa da Zappa che lo aveva trafitto imparabilmente in avvio. Giornata no.

Sabotic 5: viene sorpreso dalla sua parte in occasione del primo gol, poi sul secondo anticipa Vrioni ma tocca corta favorendo la rasoiata di Regoli. Un po’ meglio nella ripresa ma è apparso molto incerto dopo la prova positiva di Piacenza.

Lisuzzo 6,5: regge da solo la difesa. Salvataggio monumentale su Zappa e altri interventi di rilievo. Cerca anche di impostare e far salire la squadra.

Filippini 6-: lotta ma non è nel suo ruolo e talvolta commette degli errori, anche se non sono da bollino rosso. Meglio nella ripresa ma è più pericoloso quando ha la possibilità di sganciarsi e andare al cross.

Birindelli 6,5: peccato vederlo uscire. Gioca un gran primo tempo avviando l’azione del gol di Mannini e partecipa sempre alla manovra offensiva della squadra ( 52’ Zammarini 6: non soffre gli avversari anche se  non è facile per lui coprire tutta la fascia).

De Vitis 7: è l’anima del centrocampo sia in fase di chiusura che in quella d’impostazione. Segna un gol da attaccante, terzo centro stagionale,  sfruttando una disattenzione della difesa arancione. Peccato che rispetto alle gare di Cuneo e  Alessandria il suo primo sigillo all’Arena non porta i tre punti.

Gucher 5,5: da lui ci si aspetta qualcosa in più. Non commette grossi errori ma non rischia quasi mai la giocata ricorrendo spesso al passaggio in difesa. Pericoloso al tiro solamente una volta quando però sfiora il palo dalla distanza.

Mannini 7: A destra o a sinistra non fa differenza. Il capitano è sempre determinante. Sulla fascia mancina parte forte e segna il gol del primo sorpasso con un tocco al volo. Quando nella ripresa la Pistoiese chiude bene ogni varco è quello che insieme a De Vitis cerca di trovare la soluzione di fantasia e qualità.

Negro 6,5: torna titolare e sulla destra fa il diavolo a quattro sfornando i due assist per le reti di Masucci e Mannini. non ha benzina nelle gambe e infatti viene sostituito, tra gli applausi, nella ripresa ( 70' Di Quinzio 5,5: non convince nei venti minuti a disposizione).

Eusepi 5: finisce spesso in fuorigioco e sbaglia un gol fatto. Poco efficacie al tiro e poco reattivo quando si trova in area. Oggi i palloni dalle sue parti sono arrivati.

Masucci 7: segna un gran gol di testa sorprendendo la difesa arancione. Fa movimento e apre spazi. In crescita ( 86' Maltese s.v)

PISTOIESE: Zaccagno 6; Zullo 7, Rossini 6, Quaranta 5; Mulas 6, Hamlili 6,5, Luperini 6,5, Regoli 6,5, Minardi 6 (41' st De Cenco sv); Zappa 7 (29' st Surraco 6); Vrioni 6,5 (24' st Ferrari 6),.