Le pagelle di Pisa-Olbia 2-0

23.12.2017 20:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Le pagelle di Pisa-Olbia 2-0

Un micidiale uno-due nel primo tempo e  il Pisa chiude la pratica Olbia in meno di venticinque minuti. Pazienza vara il 4-4-2 modello Alessandria e finalmente segnano entrambe le punte: Negro, dopo neanche un minuto, ed Eusepi. Qualche rischio in finale di tempo, con Ingrosso decisivo, poi nella ripresa la squadra bada al sodo e amministra la gara a ritmi bassi. Ottima prova di Mannini in posizione più avanzata.

 Petkovic 6: sbaglia un paio di rinvii e parte anche qualche fischio. Per il resto normale amministrazione e sicurezza nei rari tiri da lontano dei sardi.

Birindelli 7: il cross sul quale Negro sblocca la gara è perfetto. Nel primo tempo si sovrappone spesso con Mannini. Controlla nella ripresa ed esce per i soliti crampi nel finale ( 86' Zammarini Sv).

Ingrosso 7: nel finale di primo tempo è provvidenziale prima su Ragatzu lanciato a rete da Pisano, poi su un colpo di testa ravvicinato di Feola. Nella ripresa una sola sbavatura quando perde un pallone pericoloso sulla trequarti.

Carillo 6: meno reattivo di Ingrosso ma anche per lui le sbavature sono poche dopo due gare molto sofferte.

Filippini 6: il suo lato è quello dove il Pisa concede qualcosa in più, soprattutto nella ripresa. Un po' in difficoltà con l'esperto Pisano.

Izzillo 6: confermato dopo la gara con l'Arezzo, gioca un po' a sprazzi. Un tiro alle stelle da buona posizione e una bella iniziativa personale verso il 45'. Esce dopo una botta a centrocampo(61' De Vitis 6: parte a sorpresa in panchina. Non è al meglio ma nell'ultima mezz'ora recupera qualche buon pallone e porta equilibrio)

 Gucher 6: nulla di trascendentale. E' però concreto e pronto a dare una mano quando si deve congelare il risultato.

 Di Quinzio 6: torna titolare dopo oltre un mese. E' nel suo ruolo ma in avanti punge solo una volta quando Aresti esce in maniera scomposta su di lui. Bravo però ad allargarsi a sinistra e a dare una mano in fase di non possesso (86' Langella sv: per questo ragazzo della Berretti è l'esordio tra i professionisti)

 Mannini 7: batte la rimessa laterale che da il via al primo gol e pennella per Eusepi il pallone del raddoppio, dopo insistita e caparbia azione personale. fondamentale nelle ripartenze. Inutile girarci intorno: spostato più avanti è determinate (71' Lisuzzo 6: dopo l'ennesima esclusione è arrivato il chiarimento con Pazienza. Gioca venti minuti di personalità nella nuova difesa a tre. Prova ad affacciarsi anche in avanti)

 Eusepi 6,5: segna la sua sesta rete personale da vera punta. Forse in quella posizione, con Negro al fianco, spende meno ed è più concreto sotto porta.

 Negro 7: sblocca e indirizza la gara controllando al volo e battendo a rete con il destro dopo neanche un minuto. Per il resto fa quel che deve fare, ma regge solo un'ora. Oggi può bastare. Speriamo davvero che la rete con l'Arezzo e questa, molto più importante, siano il biglietto da visita per un grande girone di ritorno (61' Cuppone 6: corre tanto e porta vivacità).

 

OLBIA: Aresti 5,5; Pisano 6,5, Iotti 5,5, Leverbe 5,5, Cotali 6; Pennington 5,5 (88' Arras), Muroni 5,5, Feola 6 (79' Murgia sv); Biancu 5,5 (62' Piredda 6); Ragatzu 5,5, Ogunseye 6.