Le pagelle di Pisa-Giana Erminio 0-0

 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 1627 volte
Andrea Lisuzzo
Andrea Lisuzzo

Il Pisa non va oltre lo 0-0 casalingo con la Giana Erminio. Prova deludente per i nerazzurri che le migliori occasioni le hanno avute a inizio e fine gara con Masucci. La Giana Erminio non ha faticato ed è stata pericolosa con un palo di Pinto nel primo tempo e con le incursioni a sinistra di Chiarello. Gli ospiti hanno contenuto il Pisa anche nell'ultima mezz'ora dopo esser rimasti in 10 per il doppio giallo a Pinto. Stavolta i cambi di Pazienza, sia di modulo che di interpreti, non hanno cambiato volto alla gara. 

Petkovic 6: qualche uscita di pugno nel primo tempo, poi una parata in due tempi su un tiro insidioso di Chiarello. E' sembrato di nuovo sicuro rispetto alle ultime uscite.

Ingrosso 5,5: Pazienza lo impiega di nuovo dall’inizio ma lui non è ancora al meglio. A volte si avventura un po’ troppo con le uscite palla al piede e va un po' in difficoltà quando viene pressato( 59’ Birindelli 6: una buona mezz'ora con qualche cross pericoloso dalla destra). 

Lisuzzo 6,5: rientra dalla squalifica ed è il solito gladiatore. Sempre provvidenziale nella chiusure, è quello che digerisce meglio la difesa a tre. Ci mette più grinta e cattiveria agonistica di tutti. 

Carillo 5,5:torna dopo due turni ai box. Qualche liscio nel primo tempo e in generale poca sicurezza. 

Zammarini 5,5: respinge corto in occasione del palo di Pinto a fine primo tempo. Meglio comunque nella prima frazione a tutta fascia. In difficoltà su Chiarello nella ripresa.( 83’ Peralta sv: un paio di palloni in mezzo ma resta ingiuduicabile per il poco tempo a disposizione). 

De Vitis 5,5: nel primo tempo si vede poco. Esce per un problema alla coscia destra ( 54’ Gucher 5: non è al meglio della condizione fisica e quindi parte dalla panchina. Quando entra però è  troppo lento nel dettare i ritmi di gioco e non fa cambiare passo alla squadra ).

Maltese 5: torna titolare al posto di Gucher ma non ripete la bella prova di Carrara. Perde tanti palloni in modo ingenuo e non riesce a dare quell'equilibrio che aveva portato giovedì scorso. Guadagna il fallo che costa il secondo giallo a Pinto, ma non basta certo per cambiare il volto alla sua gara opaca.

Mannini 5,5: Iovine in pratica lo marca a uomo e spesso viene raddoppiato. Pochi spunti. Pazienza decide di lasciarlo negli spogliatoi avendolo visto un po' stanco( 46’ Filippini 5,5: parte a centrocampo, poi finisce in difesa a sinistra quando pazienza torna a 4 dietro. Quando va sul fondo i cross sono sempre fuori misura)

Giannone 6-: suo il primo tiro della gara, terminato a lato. Dimostra di avere buoni spunti, come quando fa ammonire Pinto in contropiede. A volte eccede nel portare troppo palla ( 54’ Negro 5: deludente. Dovrebbe essere l'arma in più contro un'avversario rimasto in dieci ma non riesce mai ad essere pericoloso ).

Masucci 6+: non arriva su un tiro cross di Eusepi. Si impegna e ci prova con una rovesciata che non sorprende Taliento. Davanti è quello che si danna maggiormente l'anima. Sfiora il gol con un bel colpo di testa nel finale. Tra i pochi a salvarsi. 

Eusepi 5,5: in casa non riesce proprio a sbloccarsi. Testardo al quarto d’ora quando si fa largo in area spostando  Maltese e avversari, poi Masucci non ci arriva per un millimetro. Da quel momento in poi fa fatica e quando nella ripresa prova il tiro lo fa sempre in modo troppo precipitoso e innocuo. Non arriva su un bel cross di Birindelli nel finale.

GIANA ERMINIO: Taliento 6; Perico 6,5, Bonalumi 6, Montesano 6, Foglio 6( 88’ Concina sv); Iovine 6, Pinto 5, Marotta 6,5 Chiarello 7 ( 88’ Seck sv); Okyere 6 ( 60’ Perna 6); Bruno 6 ( 67’ Degeri 6).