Le pagelle di Pisa-Cuneo 1-0

18.09.2018 08:00 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 3613 volte
Le pagelle di Pisa-Cuneo 1-0

Il Pisa vince per 1-0 sul Cuneo, soffrendo più del dovuto contro la rinnovata squadra piemontese allenata dall'ex Scazzola.  La velocità dei biancorossi mette in difficoltà il Pisa soprattutto nei primi 45 minuti. Nella ripresa il Pisa alza il baricentro ma fatica a farsi pericoloso e rischia ancora grosso, fino al quarto d'ora quando Moscardelli trova il riflesso vincente su una punizione da destra di Di Quinzio. Nel finale c'è più equilibrio e Moscardelli potrebbe anche raddoppiare, ma sarebbe stato troppo per il Cuneo che onestamente meritava qualcosa in più come ammesso dallo stesso D'Angelo a fine partita. Di buono ci sono i tre punti e la consapevolezza di aver trovato un leader la davanti, a dispetto dell'età. Oltre a Moscardelli bene Buschiazzo, il portiere Gori, Lisi e Di Quinzio, cresciuto nel secondo tempo. In difficoltà Meroni e De Vitis in difesa e Birindelli sulla destra, mentre Marconi in attacco ha combinato poco. Nel Cuneo dei tanti giovani Borello porta vivacità ma sbaglia troppo sotto porta, mentre fino a quando ha avuto benzina in corpo Bobb è stato una vera spina nel fianco cambiando spesso il fronte del gioco a centrocampo. In difficoltà la difesa biancorossa sulle palle inattive malgrado la qualità e l'esperienza portata da Santacroce. 

Gori 6,5: salva il risultato nel primo tempo su una punizione di Cazim Suljic, volando a deviare in angolo. Il Cuneo lo grazia più volte, ma lui è sempre attento tra i pali e nelle uscite

Buschiazzo 6,5: il migliore della difesa e tra i più bravi in assoluto. Gara grintosa e con la giusta cattiveria agonistica. Sfiora anche il gol.

De Vitis 5,5: ancora una volta D’Angelo lo mette al centro della difesa. In difficoltà in avvio su Jallow e anche nel secondo tempo quando viene spostato sul centro destra dove fatica a chiudere su Borello .

Meroni 5,5: soffre terribilmente la velocità di Borello. Non è ancora al meglio e D’Angelo lo toglie a fine primo tempo (1' st Masi 6: fa il centrale e se la cava con un po’ d’esperienza. Manca una ghiotta occasione per raddoppiare).

Birindelli 5,5: D’Angelo lo riporta sulla fascia ma non convince. Spesso in difficoltà sulle ripartenze di Bobb( 10' st Marin 6: nulla di trascendentale ma il suo ingresso porta maggior equilibrio. Nel finale un bel lancio che Moscardelli calcia alto)

Zammarini 6: non è pimpante come in Coppa Italia. Da mezzala fatica in fase di contenimento. Meglio nella ripresa quando torna sulla fascia dopo l’uscita di Birindelli. Spizza il pallone trasformato in gol da Moscardelli.

Gucher 6-: parte a ritmo lento e sbaglia alcuni passaggi semplici. Deve spesso tornare a fare il difensore aggiunto quando la squadra è praticamente spaccata in due. Dopo il gol è bravo a gestire alcune situazioni complicate ( 43' st Izzillo Sv)

Di Quinzio 6,5: riesce a salire in cattedra nella ripresa grazie ai suoi calci piazzati sempre pericolosi. Da uno di questi nasce il gol partita.

Lisi 6,5: tra i più continui. Capisce che è dura fare il pendolino e allora è bravo anche a sacrificarsi ( 43' st Liotti Sv)

Moscardelli 7: gol da bomber di razza. Un po’ sporco ma voluto. E’ l’unico mancino quindi le punizioni da sinistra le deve calciare, bene, tutte lui. Ma alla prima da destra si infila in area e segna. Potrebbe raddoppiare nel finale, ma per il Cuneo sarebbe una lezione troppo severa e immeritata. Si conferma leader di questa squadra.

Marconi 5: di palloni ne riceve pochi. Lui però non fa molto per crearsi gli spazi giusti. Appare un po’ troppo statico e non ancora in grande condizione. Un solo tiro di testa finito largo. Avrà occasione di rifarsi ( 20' st Masucci 6: porta velocità e chiude con un gran pallone per Moscardelli)

CUNEO (4-4-2): Marcone 6; Castellana 6, Santacroce 6 ( 27' st Marin N. sv), Cristini 6, Celia 6; Mattioli 6( 23' st Arras sv), Suljic 6,5,  Bobb 6,5 ( 23' st Mhando sv), Caso (1' st Kanis 5,5); Jallow 6, Borello 6(32' st Spizzichino sv).