Le pagelle di Pisa-Benevento 0-3

 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 1174 volte
Le pagelle di Pisa-Benevento 0-3

Si chiude nel peggiore dei modi la stagione del Pisa. Una partita che non contava niente per la classifica, la retrocessione è arrivata con netto anticipo, ma dai nerazzurri ci si aspettava un approccio diverso nella serata dei saluti alla B e a mister Gattuso. Il Benevento passa con un 3-0 maturato interamente nella ripresa e vai ai playoff. In gol Puscas, Falco e l'ex Ceravolo che non esulta.  Pisa senza carattere che incappa nell'ottava sconfitta casalinga della stagione e chiude mestamente al penultimo posto con 35 punti ( 39 senza penalizzazione). Un girone di ritorno catastrofico da Vicenza in poi e in cui sono stati raccolti 18 punti, 3 in meno dell'andata, e alla fine anche il primato che serviva a poco della miglior difesa è andato allo Spezia. Ieri sera gli unici a vincere sono stati i tifosi con coreografie da brividi ( e la protesta contro i Daspo) e il tributo a Gattuso che in questi due anni è stato molto più di un allenatore. Al di la del risultato finale la gente non ha dimenticato cosa ha fatto nei momenti di difficoltà. Da oggi però si volta pagina e spetta alla società costruire la squadra che deve cercare di tornare fin da subito in Serie B.

Cardelli 6-: tre gol in un tempo. Poche colpe ma è sembrato meno reattivo del solito. Bravo su Camporese dopo 8 minuti quando manda il pallone sulla traversa.

Golubovic 5.5:  nel primo tempo un pò di carattere lo mette ed è anche l'unico ad essere ammonito. In occasione del primo gol Pajac sfonda dalla sua parte.

​Milanovic 5: ​spesso in difficoltà nel gioco aereo che dovrebbe essere il suo punto di forza. Sulle palle inattive viene sempre anticipato.

​Del Fabro 5:  torna titolare ma conferma il netto calo della seconda parte di stagione. Distratto (dal 45' st Polverini sv: una delle poche note liete rivederlo in campo. Merita la scena perché è stato uno dei protagonisti della promozione in B ed era giusto che entrasse in campo almeno 5 minuti dopo un anno senza vedere il campo a causa del brutto infortunio accusato alla vigilia dei playoff. Applausi per lui che potrebbe essere un giocatore su cui puntare in Lega Pro). ​

Longhi 5: ​gara senza squilli. Purtroppo da lui ci si aspettava qualcosa in più anche nell'arco della stagione. Non è quasi mai da insufficienza netta ma a tratti ha dato la sensazione di fare il minimo sindacale

Verna 5: ​primo tempo discreto, poi ha una flessione netta nel corso della ripresa (dal 33'st Tabanelli sv :  applausi anche per lui nella sua ultima gara a Pisa. Peccato averlo visto poco in un anno e mezzo a causa dei guai fisici).

Di Tacchio 5: scarico in questa ultima partita stagionale. Cala soprattutto alla distanza. Va molto in difficoltà con l'ingresso di Falco.

​Zammarini 5: ​non riesce a ripetere la buona prova di Spezia, spesso corre a vuoto. (dal 20' st Angiulli 5: ​forse entra nel momento peggiore ma risulta non pervenuto).

Lores Varela 5,5: ​prova a inventare qualcosa ma nessuno lo segue. Partita senza acuti.

Manaj 5: ​prestazione negativa anche se, forse, migliore rispetto ad altre. Ci prova un paio di volte ma non punge.

Mannini 5: nel grigiore generale, anche da esterno d'attacco, il capitano gioca una gara senza sussulti.

BENEVENTO: Cragno 6; Gyamfi 6, Camporese 6,5, Lucioni 6,5, Lopez 6; Chibsah 6 (2' st Falco 7), Viola 6,5(38' st Pezzi sv); Eramo 6, Puscas 6,5, Pajac 6(12' st De Falco 6); Ceravolo​ 7.