Le pagelle di Pisa-Arezzo 0-0

26.09.2018 08:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Le pagelle di Pisa-Arezzo 0-0

Il derby tra Pisa e Arezzo finisce 0-0, ma il risultato e la cronaca sportiva passano in secondo piano. Nonostante il fuoco che continuava a devastare la provincia di Pisa si decide comunque di far giocare una partita di calcio. Pisa-Arezzo viene disputata in clima surreale, con i tifosi della Curva Nord che entrano e poi dopo un quarto d’ora tornano fuori dopo aver esposto lo striscione “La nostra terra brucia e volete giocare….per noi oggi non c’è partita”. Solidarietà anche da parte dei tifosi aretini:"La terra brucia, la gente piange, ma il calcio si ferma solo per le proprie magagne". Le cose migliori di una serata triste. La decisione che l’evento poteva svolgersi in sicurezza e senza problemi è stata presa dalla prefettura nella giornata di ieri. Il Pisa verso le 18, come scritto dalla società in un comunicato, ha richiesto ufficialmente alla Lega Pro e all'Arezzo di posticipare la gara a oggi, comunicando la disponibilità a farsi carico di tutti i costi aggiuntivi che il club avversario avrebbe dovuto sostenere. L’Arezzo non ha accettato e così le squadre sono scese in campo, anche se dopo il 90’ il diesse amaranto Ermanno Pieroni ha replicato alla nota del Pisa:”Siamo stati avvertiti troppo tardi, eravamo già partiti da Pescia per arrivare allo stadio”.

Visto che l’incontro si è disputato per dovere di cronaca abbiamo deciso comunque di fare le pagelle. 

Gori 7: salva il risultato anche stavolta. Determinante soprattutto su Serrotti e su un gran tiro di Brunori.

Buschiazzo 5,5: la grinta non manca ma si distrae spesso. Nel finale ha una buona occasione di testa.

Masi 6-: si spinge anche in attacco e va vicino al gol. Però qualche errore in fase di impostazione lo commette e soprattutto svirgola un pallone pesante al limite dell’area, per fortuna  Buglio non trova la porta.

Liotti 6: al debutto dal primo minuto dimostra di avere un buon piede sui calci piazzati, ma spesso è andato in difficoltà nella ripresa quando l’Arezzo sfonda dalla sua parte con Luciani e Foglia. Riesce comunque a fare un paio di chiusure decisive.

Zammarini 5,5: sbaglia tanti passaggi e non riesce a incidere come nelle partite di coppa ( 15’ st Birindelli 6: un buono scorcio di gara per lui con qualche bel cross).

Izzillo 5,5: perde molti duelli nel mezzo e i suoi tiri non sono pericolosi. Si fa ammonire per un fallo su Cutolo, ma in questo caso evita che l’attaccante amaranto si involi verso la porta ( 15’ st Cuppone 6-: peccato per il tiro finale alle stelle. Porta un pizzico di vivacità e fa ammonire Buglio).  

Gucher 5,5: può fare di più. La grinta non manca e prova sempre a rimediare agli errori, ma è anche vero che in fase di costruzione è mancato. (30’ st Marin 6,5: entra bene alzando il baricentro nel finale).

Di Quinzio 6,5: cresce nel secondo tempo. Pelagotti si oppone a una sua splendida punizione.

Lisi 6: non sempre è preciso ma lo trovi un po’ ovunque. A pochi istanti dal termine sfiora il palo con un colpo di testa da buona posizione, fallendo così l’occasione di regalare tre punti ai nerazzurri.

Masucci 5,5: non riesce a cambiare marcia e non trova spunti in velocità. La difesa amaranto lo controlla bene (15’ st Marconi 6: si fa valere nel gioco aereo. Più mobile rispetto al debutto opaco con il Cuneo).

Moscardelli 6-: impegna subito Pelagotti, poi prova a trascinare la squadra ma la mira è imprecisa. Cala nella ripresa. Non riesce a mordere contro la sua ex squadra ( 30’ st Cernigoi 5,5: peccato per il liscio a pochi metri dalla porta).

AREZZO: Pelagotti 7; Luciani 6,5, Pelagatti 5,5(60’ Borghini 5,5), Pinto 6, Sala 5,5; Buglio 6, Basit 6, Foglia 6,5; Serrotti 6,5 (87’ Tassi sv); Brunori 6, Cutolo 6,5.