Le pagelle di Perugia-Pisa 2-2

 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 2738 volte
Le pagelle di Perugia-Pisa 2-2

Il cuore ma anche una squadra che stavolta è riuscita a non disunirsi giocando a viso aperto contro una delle squadre più forti del campionato. Gattuso dopo aver rivoluzionato il Pisa, sei undicesimi diversi rispetto alla gara con la Salernitana, coglie un punto importante che tiene viva la squadra nella lotta per non retrocedere. Tra i migliori gli autori dei gol Di Tacchio e Lisuzzo, oltre al giovane Birindelli. Importante l'ingresso in campo di Mannini partito a sorpresa dalla panchina.


Ujkani 6,5: ​non può far nula sui gol di Mustacchio e Gnahorè. Mette su un un tiro di Di Carmine a metà secondo tempo.

Birindelli 7: ​gioca con la spigliatezza di un veterano contenendo un brutto cliente come Guberti. Anche se dalla sua parte il Perugia costruisce gran parte del suo gioco con Di Chiara lui non commette errori ed è sempre pronto alle chiusure. Esce per i soliti crampi nel finale (29' st Cani 6,5: entra bene in partita e crea un varco importante sulla punizione di Mannini che porta al gol di Lisuzzo).

Milanovic 6: ​​torna titolare dopo due partite in panchina ed è subito sfortunato con un rimpallo sul gol di Mustacchio. In difficoltà spesso con Di Carmine riesce comunque a farsi rispettare e salva provvidenzialmente sull'attaccante biancorosso poco prima del gol del pareggio.

Landre 5,5: di nuovo in campo dopo uno stop di due mesi ed è normale che abbia un po' di ruggine. In difficoltà sulle palle inattive (1' st Lisuzzo 8: gioca una gran partita e il voto sale anche in base all'importanza del gol. Bravo ance dopo il pari quando ci mette il corpo su un tiro del nuovo entrato Nicastro).

​Longhi 6: ​gara ordinata e senza grosse sbavature.

​Zammarini 6,5: ​ribattezzato da Gattuso il finto prete dimostra di saper lottare in mezzo al campo e anche di avere buona tecnica.

Di Tacchio 7,5: segna con un bel sinistro al volo il gol della speranza che arriva in un momento fondamentale dopo l'uno-due iniziale. Da capitano guida la squadra con una prova maiuscola. Uomo ovunque.

Angiulli 6-: ​sopperisce con il cuore e la corsa ai tanti passaggi sbagliati. Meglio nel secondo tempo dopo un primo in cui è stato a lungo pesce fuor d'acqua.

Peralta 6,5: cresce nella ripresa e guadagna la punizione del pari. 

Manaj 6: ​anche se non segna stavolta è maggiormente nel vivo del gioco. Non arriva per un soffio su un bel pallone di Mannini.

Masucci 6: quando sembrava aver approcciato bene il secondo tempo si fa male e deve uscire. Sfortunato (4' st Mannini 7: parte a sorpresa in panchina ma quando entra è decisivo. Cross sempre pericolosi e la bella punizione del pari di Lisuzzo. La classe non è acqua).


PERUGIA: Rosati 5,5; Belmonte 5,5, Monaco 6, Volta 6, Di Chiara 6,5; Brighi 6,5 (42' st Nicastro sv), Acampora 6, Gnahorè 6,5 (11' st Dezi 5,5); Mustacchio 7, Di Carmine 6, Guberti 6 (29' st' Terrani 6). ​