Le pagelle di Olbia-Pisa 1-0

Questo articolo è offerto da Bertolini Assicurazioni, con sedi a Porta a Lucca in via Abba 5, a Cascina in Via Cei 13, a Pontasserchio in via Che Guevara 48 e Marina di Pisa.
 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 2666 volte
Le pagelle di Olbia-Pisa 1-0

Il Pisa conosce subito la dura realtà della serie C con una sconfitta ad Olbia maturata al termine di una gara dove i sardi hanno corso più dei nerazzurri. Alla squadra di Gautieri è mancata un po' di fame e quella cattiveria giusta in zona gol. La squadra quando ha la palla fra i piedi mostra anche buone cose creando nitide palle gol, ma in fase di non possesso va in netta difficoltà. Poco filtro a centrocampo e grande difficoltà sulle fasce, soprattutto a sinistra dove il giovane Favale ha concesso troppo spazio a Pisano sempre pronto al cross in area. Uno su tutti quello che permette a Ragatzu di segnare il gol partita al 19'. Il tempo per rimediare c'è tutto ma questa prima severa lezione deve far subito invertire la rotta, in attesa che in questi ultimi giorni di mercato arrivi soprattutto un centrocampista in grado di far legna. Una curiosità: il Pisa ha effettuato tutti e 5 i cambi a disposizione mentre l'Olbia ha chiuso con l'undici di partenza.

Petkovic 6: incolpevole sul gol, reattivo sui tiri da fuori. Più sicuro rispetto alle uscite estive.

Mannini 5,5: non è il suo ruolo. Anche se già nella passata stagione aveva fatto il terzino all'occorrenza. In difficoltà anche nella ripresa quando prova a spingere con maggior continuità ma con poca lucidità. Bravo quando salva in scivolata su Ogunseye ma resta una gara sotto tono. Con l'ingresso di Birindelli chiude a sinistra.

Ingrosso 5,5: va subito in difficoltà su Ragatzu che lo anticipa subito di testa. Sul gol non ha colpe ma non sempre è reattivo durante l'arco della gara.

Lisuzzo 6: Il tiro di Ragatzu gli passa sotto le gambe ma nel complesso non sfigura. Sempre ottimo nel gioco aereo.

Favale 5:  dispiace perché è un giovane che in estate ha fatto vedere anche buone cose ma in pratica ha sempre lasciato libero al cross Pisano. In fase di spinta si fa vedere nel secondo tempo  e qualche buon cross lo mette,  ma i pericoli dell'Olbia nascono tutti dalla sua parte. (85' Birindelli sv: nello scampolo di gara un buon anticipo in chiusura su Muroni).

Izzillo 5: In difficoltà in entrambe le fasi. Lotta fino alla fine ma di spunti  interessanti ne regala pochi. Si segnala per una conclusione a metà del primo tempo controllata senza problemi da Aresti (85' Cernigoi sv: entra negli ultimi minuti e perde un po' di tempo su un buon pallone in area).

Gucher 5,5: La qualità c'è, però è mancato nella corsa e nell'aggressività. La squadra si trova spesso spaccata in due tronconi e lui dovrebbe essere l'ultimo baluardo davanti alla difesa. Nel finale è bravo nel proporsi in avanti ma rischia il tiro solo una volta.

 Di Quinzio 5: Gautieri gli chiede spesso di dare una mano alla difesa ma le sue caratteristiche sono offensive e si vede, perché spesso è in ritardo quando deve chiudere. Si becca subito un giallo e Ragatzu lo taglia fuori in occasione del gol partita.  (62' Maltese 5,5: non gioca male, ma purtroppo si divora il pallone del pareggio) .

Giannone 6: Gautieri lo lancia a sorpresa al posto di Masucci fin dal primo minuto e lui non sfigura. Subito una punizione interessante respinta da Aresti. Può resistere solo un'ora anche perché non dimentichiamoci che è arrivato da pochi giorni (62' Peralta 5,5: Troppe serpentine che servono a poco in un momento in cui bisogna fare qualcosa in più per scardinare una squadra che si difende con attenzione).

 Eusepi 5,5: nel primo tempo fa anche un paio di scambi buoni con Negro ma anche a lui ieri sera è mancato il killer instinct sotto porta come a inizio del secondo tempo su quel buon pallone di Negro. Finisce spesso in fuorigioco.

Negro 6,5: il più attivo. Scambia sempre con i compagni ed è pronto ad aprire il gioco e regalare assist importanti come a Eusepi e a Maltese. Anche lui ha le polveri bagnate quando nel primo tempo ciabatta una conclusione da buona posizione. Si vede anche respingere un tiro forte, ma un po' centrale, da Aresti. Esce dopo una botta  (69' Masucci 5,5: probabilmente non è al meglio. Quando entra va a sinistra ma combina poco).

OLBIA (4-3-1-2): Aresti 6,5; Pisano 7, Dametto 6, Iotti 6, Cotali 6,5; Geroni 6, Muroni 6,5, Feola 6; Piredda 6; Ogunseye 5,5, Ragatzu 7.