Le pagelle di Gozzano-Pisa 0-2

23.10.2018 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Le pagelle di Gozzano-Pisa 0-2

Il Pisa fa tris e vince a Gozzano per 2-0 con un gol per tempo agganciando l’Arezzo al secondo posto di una classifica ancora tutta da decifrare. Missione compiuta contro un avversario che non ha ancora vinto ma era reduce da due pareggi in rimonta contro Lucchese e Pontedera. Due i rigori concessi dall’arbitro Camplone nei primi 45 minuti, entrambi apparsi netti: De Vitis segna quello in favore dei nerazzurri, nell'azione del rigore ci stava il rosso al difensore Gigli, poi Gori para il tiro di Rolando dopo un fallo commesso da Masi su Messias. Il Pisa dopo un buon primo tempo cerca di controllare la gara nella ripresa, ma si abbassa un po’ troppo anche se i pericoli più grosso arrivano da una mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo e da una punizione di Messias.  A cinque minuti dal termine lo splendido raddoppio di Marconi, subentrato a Masucci, chiude la gara. D’Angelo cambia per l’ottava volta formazione ma dimostra di aver dato maggior solidità alla squadra rispetto alle prime uscite. Moscardelli anche ieri sera è rimasto in panchina, probabilmente la botta rimediata a Pistoia non era di poco conto. Adesso per i nerazzurri  c’è la prova del nove contro la Pro Vercelli, una delle favorite del girone.

Gori 7+: freddo e decisivo sul rigore di Rolando, che era un po’ lo spauracchio della vigilia. Poi la solita grande attenzione su cross e spioventi in area, inoltre blocca a terra una punizione insidiosa di Messias. Mani d’acciaio.

Masi 5,5: sbaglia il tempo in occasione del rigore del Gozzano. Per il resto è generoso e prova anche ad impostare dal basso, solo che sbaglia quasi sempre la misura dei passaggi e soprattutto dei lanci lunghi.

Brignani 7: ci mette personalità e fisico. Esce sempre bene dalle situazioni più ingarbugliate e imposta l’azione offensiva come gli chiede D’Angelo.

Liotti 6: qualche sofferenza con Messias. Costretto sempre al cross dalla trequarti per non lasciare la difesa scoperta. Negli ultimi spiccioli di gara chiude come quinto di centrocampo dopo l’uscita di Lisi.

Birindelli 6: buona corsa, ma i cross sono spesso imprecisi.

De Vitis 7+: l’uomo in più del centrocampo nerazzurro. D’Angelo lo sposta a fare la mezzala destra e lui non delude. Con una grande intuizione serve Di Quinzio in area nell’episodio del rigore, che poi trasforma con la solida freddezza. Terza rete in otto giorni. Quantità e qualità al servizio della squadra.

Gucher 6,5: finalmente una prestazione di buon livello, soprattutto nel primo tempo, in una serata dove va al tiro con maggior convinzione (87' Izzillo sv )

Di Quinzio 6+: alterna cose buone a lunghe pause. Si conquista il rigore, mentre all’alba della partita aveva messo una gran cross sulla testa di Cernigoi. Si divora il raddoppio di testa (76' Marin 6,5: come al solito si cala subito nella battaglia facendo sentire i tacchetti a Messias, poi regala un pallone perfetto a Marconi nell’azione del raddoppio. Secondo assist vincente di fila )

Lisi 6: generoso quanto confusionario. Non sfrutta la sua velocità come in altre occasioni, anche se qualche buon pallone lo mette(87' Buschiazzo sv)

Cernigoi 6: parte titolare per la prima volta. La scelta sorprende tutti e forse anche lui che sbaglia subito una buona occasione in avvio. Può fare di più in area avversaria, ma nel complesso non demerita perché combatte e protegge anche qualche buon pallone (76' Cuppone 6: un po’ di velocità nel finale).

Masucci 6: un po’ meno brillante rispetto alle ultime uscite. Qualche giocata interessante riesce comunque a regalarla (64' Marconi 6,5: prima incrocia involontariamente un tiro di Gucher, poi segna uno splendido gol di testa sovrastando Bini. E’ la prima rete in maglia nerazzurra)

Gozzano: Casadei 6; Gigli 5,5 (78' Rolfini sv), Bini 5, Emiliano 5,5; Tumminelli 6, Graziano 6 (88' Gemelli sv), Secondo 5,5 (66' Grossi 6), Tordini 5,5; Messias 6,5, Libertazzi 5,5 (66' Carletti 6), Rolando 5 (88' Evans sv).