Le pagelle di Giana Erminio-Pisa 2-4

30.03.2018 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 2674 volte
Le pagelle di Giana Erminio-Pisa 2-4

Buona la prima per Mario Petrone. A Gorgonzola il Pisa lotta, soffre ma alla fine porta a casa un 4-2 che serve per il morale e per dare un calcio alla crisi dopo l’esonero di Pazienza. Petrone punta sul 4-4-2 e la squadra gioca con concetti semplici ma riesce ad essere efficace. La testa ha inciso più del gioco anche perché in tre giorni nessuno ha la bacchetta magica. Finalmente torna ad essere decisivo Eusepi un gol in apertura e poi determinante sull’autorete di Benalumi. Finalmente in gol anche i difensori , Lisuzzo e Sabotic, che usano la testa su due calci da fermo di Negro. Determinante la spinta a sinistra di Lisi e Birindelli. Un po’ d’affanno dietro nel finale di primo tempo quando arriva il pari di Bruno. Qualche brivido anche nel finale ma la reazione della Giana si ferma sulla traversa di Marotta e al rocambolesco quanto inutile gol di Perico. A fine gara il tecnico, in piedi per novanta minuti, saluta i tifosi pisani che si godono finalmente una bella serata. Adesso piedi per terra e testa alla Pro Piacenza quando mancherà Ingrosso per squalifica, visto che ha rimediato un giallo dalla panchina per essere entrato in campo al gol di Lisuzzo. Difficile anche il recupero di Mannini, frattura del mignolo, e Petkovic sempre alle prese con problemi alla schiena che parevano risolti.

Voltolini 6-: partita strana la sua. Interventi importanti come quello su Bruno a inizio secondo tempo con le squadre sull’1-1 e qualche incertezza sui gol e su qualche tiro da lontano, come quello di Marotta che devia con affanno sulla traversa.

Birindelli 7: finalmente una prova gagliarda e continua. Pennella il bel cross per il colpo di testa vincente di Eusepi.

Sabotic 6,5: segna di testa il suo primo gol in nerazzurro, quello che fortifica il vantaggio. Alterna buone cose e la voglia di andare spesso all’attacco a qualche amnesia. Nel complesso però è una gara positiva.

Lisuzzo 6,5: onora la fascia di capitano tornando al gol dopo un anno. Con Bruno è un bel duello tra due giocatori leali e di grande esperienza, ma sul gol l’attaccante gli prende bene il tempo per battere a rete di testa.

Filippini 6,5: Chiarello è un bruttissimo cliente ma lui se la cava bene. Spinge e lotta su ogni pallone.

Lisi 7: spesso è travolgente sulla fascia sinistra mettendo in grande difficoltà Seck. Una freccia per il contropiede (88' De Vitis sv)

Gucher 6,5: gara di sostanza. Cresce molto nella ripresa quando avanza di qualche metro.

Maltese 6,5: un altro giocatore rispetto a sabato scorso. Riesce finalmente a farsi sentire quando c’è da dare battaglia e mettere ordine (70' Izzillo 6: buon impatto in mezzo al campo).

Di Quinzio 6,5: grande corsa e grande sacrificio per la squadra. Prezioso in copertura ma anche quando Petrone gli chiede di attaccare. (88' Sainz Maza sv)

Eusepi 7,5: l’ultimo gol lo ha segnato a Natale con l’Olbia ma risorge giusto a pochi giorni dalla Pasqua. Stacco di testa perfetto in occasione del gol apri partita, ma anche tante buone cose. Un tiro potente che sfiora la traversa e lo zampino sull’autogol di Benalumi. Rinato, ma speriamo che adesso ritrovi continuità (78' Ferrante sv).

Negro 7,5: due assist vincenti e un lavoro sporco a volte lontano dalla porta. Anche lui ritrova risorse che sembravano perdute (70' Masucci 6: il suo è un recupero importante e nel finale cerca di mettersi in mostra).

GIANA ERMINIO: Taliento 5; Perico 5,5, Bonalumi 5, Montesano 5,5; Iovine 6, Marotta 6,5 , Greselin 6, Seck 5,5; Chiarello 7 (77' Capano Sv); Perna 6 (69' Okyere 6), Bruno 6,5.