Le pagelle di Carrarese-Pisa 4-1

25.11.2018 20:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Le pagelle di Carrarese-Pisa 4-1

Pisa non pervenuto contro la Carrarese. I gialloazzurri di Baldini annichiliscono con un pesante 4-1 la squadra di D'Angelo. A parte Gori non si salva nessuno in questo Pisa che cade ancora contro una big. A parte Gori nessuno non solo arriva alla sufficienza ma merita il 4 in pagella. Inutile fare troppe distinzioni, tutti hanno risposto assente a uno degli appelli più attesi di questa prima parte di stagione. Una caduta fragorosa e senza attenuanti contro una Carrarese che ha fallito anche due rigori e poteva segnare ancora al cospetto di un Pisa senza identità e anche senza cattiveria agonistica. Sempre molli, sempre secondi sul pallone. Difesa acerba, centrocampo lento e attacco inesistente. Anche D'Angelo non azzecca la formazione iniziale, ma sinceramente con questo atteggiamento generale anche altri interpreti difficilmente avrebbero invertito la rotta. 

Gori 6+: se al termine di una partita dove perdi 4-1 l’unico che si salva è il portiere la dice lunga sull’atteggiamento della squadra. Para uno dei due rigori falliti da Tavano, poi compie un’altra prodezza sull’attaccante in occasione del primo gol di Caccavallo. Poche colpe sul naufragio della squadra.

Buschiazzo 4: troppo irruento e poco preciso. Viene sempre anticipato da Maccarone.

Brignani 4: procura i due rigori falliti da Tavano, anche lui viene sempre anticipato dagli avversari. Esce nell'intervallo dopo la sua peggior prestazione in nerazzurro (46' Masi 4: ormai la gara è compromessa, ma anche lui è spesso distratto)

 Meroni 4: dalla sua parte la Carrarese sfonda fin dai primi secondi con Caccavallo. Inesperto.

 Lisi 4: D’Angelo prova a spostarlo a destra per dare spazio a sinistra a Liotti. Il risultato è una prova incolore dove non riesce mai a tenere le distanze (56' Masucci 4: prende un paio di punizioni ma quando calcia in porta fa il solletico a Borra)

 Marin 4: arriva sempre secondo sul pallone con Rosaia e Foresta che da soli sovrastano la mediana nerazzurra. Anche per lui giornata nerissima.

Gucher 4: un gol bello quanto inutile che non sposta il giudizio sulla prova del regista nerazzurro che è sempre troppo lento nel velocizzare l’azione.

Di Quinzio 4: mai uno spunto, un’invenzione. Protesta per un presunto mani di Karkalis quando poteva calciare a rete (80' Cuppone sv).

Liotti 4: gioca più alto ma soffre molto e crossa poco. Anche le punizioni sono da dimenticare e finiscono in curva.

 Cernigoi 4: legnoso e spesso avulso dal gioco.  Si fa vedere solo per un presunto contatto in area a fine primo tempo. Non riesce a farsi valere neppure nel gioco aereo. (56' Zammarini 4,5: subito un salvataggio sotto porta su Biasci quando la Carrarese è avanti 2-0. Per il resto si perde anche lui nel grigiore generale)

 Moscardelli 4: sua la conclusione più pericolosa con una bella punizione a inizio secondo tempo. Da uno come lui però serve ben altro. (63' Marconi 4: non vede palla). 

CARRARESE: Borra 6; Carissoni 6, L. Ricci 6, Karkalis 6,5, G. Ricci 6,5; Rosaia 7(85' Pugliese sv), Foresta 7 (85' Cardoselli sv); Caccavallo 8 (65' Piscopo 6,5), Maccarone 6,5, Tavano 4 (52' Valente 6,5), Biasci 7,5 ( 65' Mobilio 6,5).