Le pagelle di Alessandria-Pisa 0-2

Questo articolo è offerto da Bertolini Assicurazioni, con sedi a Porta a Lucca in via Abba 5, a Cascina in Via Cei 13, a Pontasserchio in via Che Guevara 48 e Marina di Pisa
23.10.2017 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 2748 volte
Le pagelle di Alessandria-Pisa 0-2

Il Pisa sbanca Alessandria con un bel 2-0 frutto di una prestazione concreta e molto convincente che permette ai nerazzurri di tenere il ritmo delle prime. Buona la prima quindi per Michele Pazienza. Il tecnico della Berretti che ieri sera ha sostituito l'esonerato Gautieri non ha fatto rivoluzioni ma correzioni semplici ed efficaci. Si passa al 4-4-2 con Mannini esterno di destra ed Eusepi di nuovo al centro dell'attacco al fianco di Masucci. La formula funziona e il Pisa passa con un gol per tempo di De Vitis e Eusepi, il quale finalmente si sblocca. Entrambi i gol sono propiziati da u Masucci finalmente all'altezza della situazione. Nel finale il Pisa passa al 3-5-2 e non soffre mai un'Alessandria sempre più in difficoltà. In tribuna c'era Domenico Toscano, uno dei candidati alla panchina del Pisa, ma venerdì a Piacenza potrebbe esserci ancora Pazienza.

Petkovic 6: non deve fare miracoli ma è sempre attento, anche nel finale quando blocca un tiro di Russini. Da un suo rinvio nasce il raddoppio. 

Birindelli 6: gara attenta. Dal suo lato l'Alessandria non si rende mai pericolosa (62' Sabotic 6: dopo la coppa il montenegrino fa il suo esordio anche in campionato. Appena entrato pasticcia su un pallone in area ma poi gioca una mezzora senza sbavature).

Lisuzzo 6,5: Dopo una sbandata nell'unica vera occasione dell'Alessandria è sempre puntuale nelle chiusure. Bada al sodo e rende innocuo Bunino.

Carillo 6,5: sempre più convincente. L'infortunio a Ingrosso lo ha lanciato come titolare e lui finora sta sbagliando davvero poco.

Filippini 7,5: riscatta in pieno la prova opaca contro il Gavorrano. Prima salva provvidenzialmente sulla linea un tiro di Branca, poi lancia Masucci in area nell'occasione del gol di De Vitis. Un moto continuo a sinistra dove riesce a fare al meglio le due fasi e ad offrire tantio cross pericolosi. Nel finale passa esterno a centrocampo nel 3-5-2 e anche in quel ruolo convince.

Mannini 6,5: rientra tra i titolari fin dall'inizio e va a centrocampo come esterno di destra, un ruolo che in carriera ha già ricoperto. Da equilibrio e spinta. Ci prova subito in avvio con una girata bloccata da Agazzi e regala sempre spunti interessanti.

De Vitis 7: una garanzia. Con un centrocampo più folto fa respirare Gucher e si prende anche la licenza di andare in attacco e sbloccare la gara con un gol praticamente da centravanti. Recupera tanti palloni (74' Izzillo 6: un quarto d'ora di buona sostanza).

Gucher 6: più sostanza che sfarzo. Poco prima del vantaggio nerazzurro per poco non sorprende Agazzi, rimasto fuori dai pali, con un tiro da lontano che esce non di molto. Non è ancora al top ma riesce comunque a costruire assieme a De Vitis un buon fortino a centrocampo e non va in affanno come domenica scorsa.

Di Quinzio 6,5: Pazienza lo rilancia titolare e prova subito a mettersi in mostra al tiro ma con poca lucidità. Per il resto gara ordinata e un bel cross per la testa di Eusepi (69' Maltese 6: in un centrocampo a cinque riesce a far legno nel mezzo). 

Eusepi 7: finalmente si è sbloccato. Torna al centro dell'attacco e con Masucci più vicino rende al meglio. Sfiora la rete con un colpo di testa che sfiora il palo nel primo tempo, poi chiude la partita mettendo a sedere Agazzi. Una liberazione. Adesso deve trovare quella continuità e quei gol per far volare il Pisa (69' Negro 6+: anche lui combina qualcosa in più con la nuova formula a due punte. Belle giocate e un palo nel finale).

Masucci 7,5: torna a giocare ad alti livelli ed è decisivo con i due assist in occasione dei gol di De Vitis e Eusepi. Il primo staccando di testa, il secondo con un appoggio dopo uno stop al volo. Gioca più vicino alla porta e scambia bene con Eusepi. Esce dopo un ora in cui ha dato tanto (62' Giannone 6: tende sempre a portare troppo palla ma alla fine non sfigura).

ALESSANDRIA: Agazzi 5,5; Celjak 5, Gozzi 5,5, Piccolo 5,5, Casasola 5,5; Sestu 6, Gazzi 5, Cazzola 5, Branca 6 (54' Gonzalez 5); Bellomo 5(66' Russini 6); Bunino 5 (66' Marconi 5,5).