Luca D'Angelo: "Voglio un Pisa più emotivo"

24.11.2018 12:20 di La Redazione Twitter:   articolo letto 1121 volte
Luca D'Angelo
Luca D'Angelo

Alla vigilia del derby contro la Carrarese il tecnico del Pisa Luca D'Angelo ha risposto alle domande dei giornalisti: "La Carrarese è una buonissima squadra con grandi giocatori per cui è giusto avere un po' di preoccupazione. Moscardelli è sicuramente tra i convocati e valuteremo nella rifinitura se farlo giocare dall'inizio oppure a gara in corso mentre De Vitis e Izzillo, che ha avuto un problema alla caviglia, sono fuori dalle convocazioni. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi, sarebbe stato brutto giocare questa partita a porte chiuse. Le strutture sono fondamentali per affrontare un campionato professionistico, la Lega dovrebbe prendere provvedimenti prima e non durante il campionato. La Carrarese è una delle squadre più forti ed esperte del torneo, gioca e fa giocare. Noi dobbiamo usare le armi che abbiamo, siamo squadre costruite in maniera differente. Loro in questo momento hanno tre punti in più ma il campionato non è finito adesso, possiamo metterli in difficoltà. Noi domani faremo la partita, non giocheremo in contropiede. Cuppone a centrocampo può essere una soluzione. La classifica conta sempre ma è ancora troppo presto guardare gli altri, dobbiamo fare il nostro cammino alzando il livello di gioco, soprattutto nelle partite casalinghe contro squadre chiuse, quando siamo un po' piatti e scolastici nel muovere la palla. Con l'Olbia avremmo meritato di vincere, mi auguro domani di vedere la squadra giocare un calcio più emotivo. Abbiamo fatto pochi gol per quelle che sono le qualità degli attaccanti che abbiamo. La responsabilità è soprattutto mia se siamo troppo didattici, perciò stiamo cercando di modificare alcune situazione senza stravolgere però i nostri principi di gioco. Difficilmente faremo quattro gol in una partita".