Diego Decarli: "Felici di ospitare nuovamente il Pisa. Eravamo certi di avere una risposta importante dagli sportivi nerazzurri"

Questo articolo è offerto da Renato Lupetti, tutto per l'edilizia con sede a San Giuliano Terme in Via Guidiccioni 2/4
 di Marco Pieracci Twitter:   articolo letto 3620 volte
Diego Decarli: "Felici di ospitare nuovamente il Pisa. Eravamo certi di avere  una risposta importante dagli sportivi nerazzurri"

A pochi giorni dall'inizio del ritiro di Storo (15-26 luglio), abbiamo contattato telefonicamente Diego De Carli, responsabile della comunicazione della Valle del Chiese, per sapere come ci si sta preparando alla seconda visita consecutiva del Pisa.

Gli sportivi pisani hanno preso d’assalto le strutture ricettive con largo anticipo. Vi aspettavate questi numeri?  "Sì, ce lo aspettavamo. Sia come Consorzio turistico Valle del Chiese, sia come amministrazione comunale di Storo, negli scorsi mesi avevamo fatto dei ragionamenti sul tema del ritiro e ci siamo trovati perfettamente d’accordo nel proseguire questo rapporto con Pisa e i suoi tifosi. Per noi la categoria è un aspetto secondario, lo scorso anno abbiamo avuto modo di vedere quello che è il legame dei tifosi con la squadra e il valore della città. Per questo eravamo certi di una risposta importante da parte degli sportivi nerazzurri”.

E' tutto pronto per l'arrivo della comitiva nerazzurra?
“Da parte nostra è stato fatto tutto ciò che era possibile fare. Abbiamo preparato tre terreni di gioco sicuramente all’altezza e questo consentirà anche all’allenatore e al preparatore, che ci ha fatto visita la scorsa settimana, di avere a disposizione sempre un terreno ottimo. In caso di pioggia o di maltempo ci sarà la possibilità di ruotare, facendo gli allenamenti più pesanti su un campo adiacente allo stadio, salvaguardando così il manto erboso per le tre amichevoli previste che precederanno il primo impegno ufficiale del Pisa in Coppa Italia”.

Perchè così tante squadre scelgono questi luoghi per preparare la stagione?
“La Valle del Chiese ha una tradizione calcistica profonda, tanto è vero che ospitò il Napoli di Maradona campione d’Italia nel 1987. Negli ultimi anni in linea con Trentino marketing che ha creato un format dedicato ai ritiri calcistici anche in ottica turistica credo che oggi Storo sia una delle località più appetibili del Trentino, sia per la vicinanza, sia per l’altezza che non è eccessiva e che quindi consente di svolgere al meglio la preparazione. Il vicino lago di Idro garantisce quotidianamente una brezza che mitiga molto il caldo, lo stadio è una struttura di eccellenza e potrebbe ospitare tranquillamente incontri di Serie A. Il manto erboso è stato curato da uno specialista, che ha seguito il ritiro del Bayern Monaco nei tre anni in cui è venuto ad allenarsi in Trentino”.

Cosa troveranno coloro che si recheranno per la prima volta nella Valle del Chiese?
"La nostra valle, collocata tra il Lago di Idro e le Dolomiti di Brenta, è molto particolare e storicamente ha sempre avuto dei ruoli di primo piano. Il famoso Sacco di Roma dei Lanzichenecchi del 1527 partì proprio da qui. Abbiamo dei castelli da visitare, dei forti restaurati che risalgono alla prima guerra mondiale. Nella zona di Storo c’è la possibilità di praticare sport adrenalinici: parapendio, kite surf, canyoning, boulder ma anche fare arrampicate, mountain bike, pesca. Inoltre salendo di qualche chilometro sulla montagna si trovano dei veri e propri paradisi naturali dove è possibile rilassarsi. E poi si mangia bene con dei cibi a chilometro zero fantastici. Agli amici pisani che non dovessero trovare posto nella zona di Storo e nei centri limitrofi suggerisco di cercare alloggio in qualche località più lontana, visto che le distanze sono abbastanze ridotte: in 10/15 km c’è la possibilità di trovare delle buone collocazioni a prezzi interessanti. Per maggiori informazioni consiglio il sito visitchiese.it.."

LEGGI ANCHE 

Storo si tinge di neroazzurro, invasione pisana: strutture esaurite