Lo stadio "Armando Picchi" di Livorno

13.04.2018 21:00 di Nicolò Gambassi  articolo letto 697 volte
Lo stadio "Armando Picchi" di Livorno

Lo stadio Armando Picchi di Livorno è il principale impianto di Livorno che ospita le gare interne della squadra amaranto. La sua capienza ufficiale è di circa 19.000 posti attualmente però ridotta circa 12.000 posti di cui 1.440 destinati ai tifosi delle squadre avversarie.

I lavori per la costruzione dello stadio iniziarono nel 1933 e dopo aver subito alcuni rallentamenti terminarono solo nel 1935. La prima gara che vi fu disputata fu il derby tra Livorno e Fiorentina che terminò con la vittoria degli amaranto con reti di Busoni (doppietta) e Turchi: tale gara venne disputata senza le curve che non erano ancora state costruite. La prima gara giocata a stadio ultimato fu tra le nazionali B di Italia e Austria che si concluse a reti inviolate. Negli anni '50 prese la denominazione di Yankee Stadium in quanto fu preso in mano dagli alleati americani che impiegavano l'impianto per disputare gli incontri di football americano. Nel 1990 venne intitolato al grande Armando Picchi, capitano dell'Inter scomparso nel 1971.

Situato nel quartiere Ardenza della città labronica è infatti denominato anche con il nome del quartiere in cui sorge.

Dopo la scomparsa di Piermario Morosini nel 2013 fu deciso di intitolare la gradinato allo sfortunato centrocampista scomparso durante l'incontro del campionato cadetto tra Pescara e Livorno.