Pisa-Tuttocuoio, il Punto Tecnico

 di Black Dog Twitter:   articolo letto 833 volte
Pisa-Tuttocuoio, il Punto Tecnico

Partenza lanciata con niente di fatto, rallentamento per lentezza nel far girare la palla e poi un doppio cambio che rompe l-0: così il Pisa ha scritto la vittoria sul Tuttocuoio.

PAROLA-CHIAVE: Sostituzioni. L’ingresso contemporaneo di Lores e Montella spacca la partita. Non soltanto perché i due confezionano la rete. La profondità creata da Montella con i suoi scatti e la velocità di Lores nel ripartire allungano il Tuttocuoio e permetterebbero di chiudere il match con largo anticipo non fosse per gli sprechi sottoporta e una parata di Feola. Nelle otto azioni successive al vantaggio c’è sempre protagonista almeno uno dei due attaccanti subentrati.

L’EPISODIO-SIMBOLO: Cani che scambia in modo deciso due parole con Ricci nel primo tempo. Il giocatore esperto che chiede di smettere con sterili lanci in avanti visto che la squadra è statica e l’elemento giovane che recepisce senza tentennamenti che ci vuole una partita di pazienza in attesa di una svolta, che arriverà dalla panchina.

ATTACCO Il quasi 4-2-4 iniziale funzionerebbe se i quattro traversoni di Mannini venissero sfruttati a dovere (ma va riconosciuta anche una certa attenzione alla difesa ospite). Il successivo passaggio al 4-3-3 viene affossato dalla mancanza dei tempi giusti di Frugoli e Starita nel partire senza palla (quattro volte scatta il fuorigioco dei neroverdi pisani), con Ciani che si ritrova addosso addirittura una triplice marcatura. Poi la sopraccitata doppia sostituzione una volta già tornati al 4-4-2 dà nuovamente impatto al reparto.

CENTROCAMPO Il Pisa attuale non può reggere il centrocampo a due. Da metà primo tempo fino a che non si sblocca l’incontro Ricci e Verna annegano in mezzo alle trame del Tuttocuoio, e quando hanno la palla tra i piedi non riescono ad avviare l’azione. Bravi però a non smarrirsi e a ritrovare le coordinate dopo l’1-0.

DIFESA Composta da elementi molto esperti concede poco (l’azione della rete annullata nasce da un rimpallo su tiro da fuori). Manca però la spinta propulsiva delle altre partite. Polverini sale timidamente (essendo adattato), Dicuonzo tiene la fascia ma sbaglia troppo al momento di mettere la palla in mezzo 8in un’occasione del primo tempo generando un pericoloso contropiede ospite).