Simone Masini: "Ho visto un bel Pisa, lo scorso anno non aveva questa aggressività. Serie C? Mi dispiace ma vedo un po' troppo menefreghismo"

29.08.2018 21:30 di La Redazione Twitter:   articolo letto 3801 volte
Fonte: TuttoPisa
Simone Masini
Simone Masini

Al termine della gara amichevole con il Pisa ha parlato il tecnico del Tuttocuoio Simone Masini, pisano, classe '84, alla sua prima esperienza in panchina dopo una lunga carriera da calciatore soprattutto in Serie C che ha commentato così la partita contro i nerazzurri ai microfoni di TuttoPisa.

Buon test quello contro il Pisa? 

Si. Ci siamo arrivati un po' indietro dopo la partita di domenica che, tra l'altro, avevamo concluso in dieci. Inoltre reputo buone le indicazioni considerando che affrontavamo un ottimo Pisa, allenato veramente bene. 

Quali obiettivi ha il Tuttocuoio per il prossimo campionato di Serie D? 

Puntiamo ad una salvezza tranquilla. Abbiamo molti giovani e quindi cercheremo di ambire al mantenimento della categoria sperando di raggiungere l'obiettivo prima possibile. 

Come procede questa esperienza da nuovo tecnico? Solo pochi mesi fa hai detto addio al calcio giocato. 

Sono molto contento. All'inizio c'è stata un po' di comprensibile emozione ma adesso sono concentrato su questo nuovo lavoro cercando di dare il meglio. Grazie anche all'aiuto dello staff che collabora con me, tutti ottimi professionisti. 

Come hai visto il Pisa? 

Bene. È una squadra con grosse individualità. Ma soprattutto devo dire, avendo seguito molte delle gare dello scorso campionato, che ho visto un altro carattere, un atteggiamento che nella stagione passata non vedevo. Questo Pisa quando c'è da giocare gioca e quando c'è da lottare lotta. In C peculiarità come l'aggressività sono fondamentali e ho visto una squadra a buon punto. 

Che idea ti sei fatto sul caos che avvolge il calcio? Esclusione di club storici, rinvii, penalizzazioni. Una Serie C molto diversa rispetto a 10 anni fa. 

È brutto dirlo ma purtroppo il calcio italiano sta facendo davvero una brutta figura, soprattutto le categorie inferiori. Devo essere sincero, vedo un po' di menefreghismo da parte di chi dovrebbe vigilare e coordinare questo mondo. Prima tutte le società erano sane, adesso tanti club hanno davvero poco a che fare con il professionismo e mi dispiace perché anche il calciatore che non ha un tasso tecnico eccelso è arriva in Serie C meriterebbe di trovare una situazione migliore.