Francesco Favasuli: "Quattro anni a Pisa indimenticabili. Ottima impressione di Corrado"

 di Nicolò Gambassi  articolo letto 1893 volte
Fonte: Zona Lega Pro
Francesco Favasuli: "Quattro anni a Pisa indimenticabili. Ottima impressione di Corrado"

L'ex capitano del Pisa Francesco Favasuli, 4 stagioni in nerazzurro, ha rilasciato una intervista al portale Zona Lega Pro e tra i temi trattati chiaramente anche alcuni relativi alla squadra di Carmine Gautieri: "Mi fa piacere essere ancora ricordato in Toscana - afferma Favasuli - significa che oltre come giocatore sono riuscito a trasmettere qualcosa come uomo. I quattro anni a Pisa resteranno indimenticabili, ho vissuto tutti i tipi di emozione, dall'esaltazione alla delusione più profonda. Le gare giocate con la fascia di capitano al braccio sono ancora un ricordo emozionante. Quando riesci a giocare con diecimila persone all'Arena Garibaldi provi qualcosa di incredibile, sono fiero di aver riportato numerose persone allo stadio anche quando la squadra non dava alla gente quello che si meritava."

Prosegue Favasuli parlando della fine sel suo rapporto con il Pisa: "Me ne sono andato in sordina e questo l'ho voluto anche io. E' stato meglio così. Ho preferito non parlare per non dare addito a nessuno di strumentalizzare le mie parole. Sono contento di quanto fatto con il Pisa. Mi porterò sempre nel cuore e nella mente quanto fatto con il Pisa. Ancora oggi ho molti contatti in città e non appena le mie figlie saranno grandi le porterò in città e allo stadio. Il legame con Pisa non i interromperà mai"

Parlando della delusione più cocente: " Sicuramente la finale di Latina nel 2013. Sarebbe stato il coronamento di una incredibile cavalcata fatta tutti insieme. Ambiente, società, squadra e stampa, tutti uniti per la serie B. Il Latina però si dimostrò più forte. Ho il grande rimpianto di non aver potuto aiutare i miei compagni perchè squalificato. Tra le delsuioni però ci metto anche la finale di Coppa Italia persa con lo Spezia. Passammo in vantaggio all'Arena con il boato di settemila tifosi. Peccato per la rimonta degli ospiti che ci privò della Coppa"

I ricordi più belli: " Troppo facile. Il gol del 2 a 2 a Perugia. Non si può spiegare a parole ma solo chi lo ha vissuto può capire"

Infine una battuta sul progetto di Corrado: "Pisa deve sognare grandi traguardi. Spero che Corrado riesca a centrare tutti gli obiettivi che si è posto. Mi sono fatto una bella impressione dell'imprenditore piemontese, sia a livello manageriale che a livello sportivo, mi sembra che si stia muovendo molto bene. Per il momento ha acquistato giocatore molto forti per la serie C e un allenatore che reputo bravo e preparato. Ma nel calcio niente va dato per scontato. La strada imboccata è comunque quella giusta. Anche la proposta per ristrutturare l'Arena va in questo senso"