Ciro Capuano: " In Serie B ci puoi anche arrivare ma per rimanerci è fondamentale la società. Adesso il Pisa ce l'ha"

14.11.2018 19:00 di La Redazione Twitter:   articolo letto 1699 volte
Ciro Capuano: " In Serie B ci puoi anche arrivare ma per rimanerci è fondamentale la società. Adesso il Pisa ce l'ha"

Ospite negli studi di 50 Canale in occasione della trasmissione "Il Neroazzurro" l'ex calciatore Ciro Capuano ha commentato la vittoria del Pisa al "Porta Elisa": "Devo essere sincero, non mi sarei aspettato una vittoria. La squadra ha interpretato davvero bene una partita intensa e ricca di agonismo, decisa da un grandissimo gol di un attaccante importante come Marconi". L'ex difensore con ben 119 presenze (ed 8 reti) con la maglia nerazzurra indossata dal 2000 al 2004 ripercorre anche la sua esperienza all'ombra della Torre Pendente: "Nonostante abbia avuto la fortuna di giocare in Serie A in casa mia ho solo ricordi dell'esperienza di Pisa, adesso sto trasformando tutte le vecchie cassette di quel periodo in dvd. All'inizio non fu facile per me, giovanissimo in una squadra piena di giocatori esperti. Ma sono stati anni bellissimi che non dimenticherò mai". Capuano esordì tra i professionisti proprio a Pisa, percorso per certi versi simile a quello di Birindelli: "Lui è anche pisano. Ha qualità e personalità, altrimenti non potrebbe giocare in questa piazza. Però adesso deve fare qualcosa in più per dimostrare di poter fare il salto di categoria, l'età è quella giusta". Sulle prospettive della stagione l'ex difensore anche di Bologna, Palermo e Catania non ha dubbi: "Il Pisa è una buona squadra con molti giovani di prospettiva, forse a gennaio servirà qualcosa in difesa dove credo farebbe comodo un elemento di esperienza". In conclusione un commento sulle difficoltà avute dalla piazza pisana negli ultimi anni, senza mai riuscire a mettersi alle spalle con continuità la Serie C: "E' superfluo sottolineare che questa città non c'entra niente con la categoria, Pisa meriterebbe almeno la B. Io non voglio fare torti a nessuno però in Serie B ci puoi anche arrivare ma per rimanerci è fondamentale la società. Adesso da quello che so il Pisa ce l'ha, anzi colgo anche l'occasione per spezzare una lancia a proprio favore, spero che vada in porto il progetto stadio, sarebbe fondamentale per aprire un ciclo vincente. Sono consapevole che il paragone stride e forse non dovrei farlo ma potrebbero esserci i presupposti per scrivere una nuova epoca, come ha fatto Spinelli a Livorno".