Settimana di concentrazione per proseguire il filotto di risultati positivi

02.04.2019 19:00 di Andrea Martino Twitter:    Vedi letture
Settimana di concentrazione per proseguire il filotto di risultati positivi

12 risultati utili consecutivi. 11 se si considerano esclusivamente quelli ottenuti sul campo da Gori e compagni, che hanno beneficiato anche della vittoria a tavolino con la Pro Piacenza. Il Pisa ha cambiato marcia e mentalità nel girone di ritorno, e con pochissime partite anche da disputare prima della fine della stagione regolare (5, delle quali 3 in casa) si può affermare che i nerazzurri, nella "peggiore" delle ipotesi, saranno una delle squadre da battere nei prossimi playoff. 

La compattezza trovata in campo e cementata nello spogliatoio durante le settimane complicate vissute alla fine del 2018 hanno forgiato un gruppo unito. Lo si capisce dai festeggiamenti in occasione delle reti segnate e dalla voglia di abbracciare virtualmente il proprio pubblico al termine di ogni match. Anche sabato scorso sul campo dell'Albissola il Pisa ha dato prova di aver compiuto il definitivo salto di qualità nell'approccio e nella gestione delle gare. Se la prestazione e la vittoria con la Carrarese avevano dimostrato che i nerazzurri possono gareggiare alla pari con tutte le big, il successo di Chiavari ha certificato l'abilità di gestire gare meno brillanti sul piano fisico con una forza mentale granitica. 

La riprova si avrà immediatamente sabato prossimo, 6 aprile, in occasione della sfida casalinga con la Juventus U23. I baby bianconeri arriveranno all'Arena Garibaldi con l'obbligo di provare a vincere per tenere in vita le residue speranze di agganciare il Pontedera al decimo posto ed entrare così nella griglia playoff. La giovane età e alcuni valori tecnici sopra la media del gruppo bianconero obbligheranno il Pisa ad un'altra partita molto accorta sia tatticamente che psicologicamente.

La squadra si è ritrovata ieri pomeriggio a San Piero a Grado, dove si è allenata anche oggi con una doppia seduta. Mercoledì e giovedì allenamento pomeridiano sempre nel centro universitario, e trasferimento all'Arena Garibaldi per la rinifitura di venerdì pomeriggio.