Pisa: gli scontri diretti sono un vero flop

26.01.2019 13:00 di La Redazione Twitter:   articolo letto 508 volte
Pisa: gli scontri diretti sono un vero flop

Appena due punti conquistati nei sei scontri diretti sinora disputati. Nel Pisa che fa fatica a fare il salto di qualità e che, nonostante i progressi dimostrati negli ultimi 180 minuti, arranca in classifica emerge in maniera drastica la difficoltà a fare risultato contro le formazioni che occupano i posti nobili della graduatoria. La sconfitta di Arezzo fa seguito allo 0-0 dell'andata all'Arena Garibaldi mentre il 2-2 interno con il Siena seguiva il ko patito al Franchi. Perse in maniera diversa ma netta nel passivo anche le gare di andata giocate sui campi di Piacenza, Entella e Carrarese. Se si allarga un po' di più il raggio alle prime dieci le cose non vanno molto meglio: sconfitta interna con la Pro Patria, pari esterno a Novara e l'unico successo contro squadre che occupano il lato sinistro della classifica al "Manucci" contro il Pontedera. Difficilissimo con questo trend pensare di poter puntare in alto nonostante il campionato sia ancora lungo anche perchè essere costretti a rincorrere non permette di poter commettere altri errori. Già dalla sfida in programma domenica quando all'Arena Garibaldi, fischio d'inizio alle ore 18.30, arriverà il Piacenza.