Pisa: cuore, testa, gambe e qualità per alimentare il sogno neroazzurro

24.05.2019 19:00 di La Redazione Twitter:    Vedi letture
Pisa: cuore, testa, gambe e qualità per alimentare il sogno neroazzurro

L'atmosfera è quella giusta. Ormai da diverse settimane in città si respira il clima necessario per provare a compiere delle imprese sportive. Il Pisa ha eliminato un cliente scomodo come la Carrarese con molta più facilità di quanto possano dire i finali del doppio confronto. Inoltre la squadra di Luca D'Angelo con il successo ai play-off sugli apuani ha collezionato il 18esimo risultato utile consecutivo: numeri davvero impressionanti. Ogni pisano, senza bisogno di sforzarsi, ricorderà che con ogni squadra lanciata verso obiettivi importanti c'era un legame particolare. Proprio per questo l'empatia che si è creata tra società, squadra e calciatori non può che essere benaugurante. E' ovvio che il percorso sia ancora lungo e complesso, inoltre nel calcio non si deve dare niente per scontato ed il Pisa dovrà proseguire con gli ingredienti che si sono rivelati azzeccati sinora: pensare di partita in partita con la consapevolezza che ciò che è stato fatto nessuno lo cancella ma per guardare avanti non ci si può voltare troppo indietro. Testa dunque all'Arezzo dopo aver smaltito le fatiche di un doppio confronto dispendioso, ricordando che quella striscia di risultati citata ad inizio articolo iniziò proprio dopo l'ultima sconfitta maturata al "Comunale" contro la squadra guidata da Dal Canto.