Luca D'Angelo: "Niente calcoli, giocheremo per vincere"

18.05.2019 12:13 di La Redazione Twitter:    Vedi letture
Luca D'Angelo
Luca D'Angelo

Alla vigilia della gara di andata del primo turno della fase nazionale dei playoff contro la Carrarese ha parlato in conferenza stampa il tecnico del Pisa Luca D'Angelo: "Cercheremo di fare la partita come abbiamo sempre provato a fare per caratteristiche adattandoci alle condizioni climatiche e del terreno di gioco. La squadra si è allenata molto bene con grande attenzione, questi giorni sono volati, siamo pronti e abbiamo voglia di giocarci queste due partite. Verna verrà in panchina ma non partirà dall'inizio mentre per quanto riguarda Marconi dobbiamo fare le ultime valutazioni ma contiamo di averlo. Liotti e De Vitis sono pienamente recuperati. Il difetto nostro è quello di fare meno gol di quelli che meriteremo di fare, il pregio è che i gol comunque li facciamo. Nella gara di ritorno con la Carrarese ad esempio il risultato ci stava molto stretto. Giochiamo un calcio corale e quindi ci sta che segnino tanti giocatori diversi. La Carrarese non speculerà sulla doppia partita e lo stesso faremo noi, è impensabile poter gestire 200 minuti. Giochiamo per vincere e poi vediamo cosa succede. Sono una squadra forte, con giocatori importanti perciò dovremo stare attenti a tutte le situazioni. Credo che verrà fuori una partita molto bella. Se siamo arrivati terzi vuol dire che la rosa era completa perchè con 13/14 giocatori non saremo riusciti a fare un girone di ritorno eccezionale come abbiamo fatto, anche la Carrarese ha una panchina importante, i cambi saranno ancora una volta decisivi. Alcune partite di questi primi turni dei playoff sono state determinate dal fattore casualità, chi ha avuto la prima partita in casa ha sofferto di più a livello mentale sapendo di avere due risultati su tre, penso al Siena. Quello che abbiamo fatto in campionato resta ma adesso non conta più niente: ci sono queste due gare da fare e chi sarà più bravo passerà il turno. La paura serve sempre perchè ti tiene sveglio e concentrato: noi ne abbiamo di loro come penso che anche loro ne abbiano di noi. Mi dispiace molto perchè i nostri tifosi non potranno venire in massa come avrebbero voluto, vediamo di regalare loro una gioia".