Il Pisa al lavoro per preparare l'ultima partita dell'anno all'Arena Garibaldi

18.12.2018 19:00 di Andrea Martino Twitter:    Vedi letture
Davide Di Quinzio
Davide Di Quinzio

La vittoria di Pontedera è stata un vero toccasana. Sia per l'ambiente nerazzurro, decisamente rinfrancato dalle tre vittorie consecutive festeggiate nel giro di soli sette giorni, sia per il gruppo guidato da Luca D'Angelo e la società, che hanno potuto ritrovare buona parte della serenità e delle sicurezze smarrite nel corso del mese di novembre.

Proprio ripensando a quel mese aumentano i rimpianti del Pisa, poiché la classifica attuale dice che con qualche punto in più racimolato nelle gare con Albissola, Olbia, Siena e Virtus Entella, adesso i nerazzurri potrebbero occupare anche la seconda o terza posizione invece dell'attuale quarta. Il percorso di crescita dello spogliatoio però è passato attraverso anche le tre sconfitte e i soli due pareggi ottenuti nelle cinque gare di quel mese, e sembra aver tratto i giusti insegnamenti. La squadra ha dato evidenti segnali di miglioramento sia nella manovra che nella gestione delle diverse fasi di gioco, tornando anche a disputare dei match agonisticamente molto intensi. La rappresentazione di tutti questi aspetti positivi si è avuta domenica scorsa a Pontedera: su un terreno storicamente ostico per i colori nerazzurri, in un campo reso infame dal freddo e dalla pioggia battente che non ha mai abbandonato spettatori e giocatori nel corso dei 93', il Pisa ha dominato contro la formazione più in forma delle quattro settimane precedenti.

Mister D'Angelo sta ricostruendo con abilità e intelligenza le certezze e i capisaldi dello spogliatoio, virando con decisione verso un modulo che prevede la presenza del rifinitore dietro le punte: non è un caso che Davide Di Quinzio sia riuscito ad andare in rete con regolarità, siglando tre gol in altrettante partite consecutive. Stesso discorso per Michele Marconi: l'ariete di Follonica con uno o due giocatori alle sue spalle ha trovato la giusta continuità, e se nel conto mettiamo anche la partita di coppa a Novara i gol consecutivi diventano 4 in altrettante partite.

Oggi pomeriggio è ripresa la preparazione della squadra a San Piero a Grado in vista dell'ultimo appuntamento dell'anno davanti al proprio pubblico: domenica 22 dicembre alle 14.30 il Pisa affronterà la Pro Patria nella 18^ giornata di campionato, l'ultima del 2018 all'Arena Garibaldi. I nerazzurri poi sono attesi da una doppia trasferta in Piemonte nel giro di quattro giorni: a Santo Stefano faranno visita al Novara per l'ultima del girone di andata, ed il 30 saranno di scena a Cuneo in occasione della prima del girone di ritorno. Il lavoro del Pisa si svolgerà interamente a San Piero fino a venerdì: allenamento doppio domani, seduta singola giovedì e venerdì pomeriggio in via Livornese. I nerazzurri infine svolgeranno la rifinitura pregara nel pomeriggio di sabato all'Arena.