Amarcord 2016:doppio Verna e la Pistoiese va k.o.

 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 301 volte
Luca Verna
Luca Verna

Un gol per tempo di Luca Verna permette al Pisa di portarsi al secondo posto e di non perdere il ritmo forsennato della Spal nella prima partita dell'anno solare 2016. Malgrado l'incertezza sul fronte societario di quel periodo la squadra nerazzurra viaggia a mille soprattutto in casa. La Pistoiese non sfigura ma la vittoria dei ragazzi di Gattuso è meritata. Decisivo l’episodio del 59′ quando Verna chiude la gara e la Pistoiese resta in 10 per l’espulsione di Di Bari dopo le proteste sul raddoppio dei nerazzurri. Nel finale un palo per parte. Grande prova di capitan Daniele Mannini.
Tante novità nelle due squadre. Il Pisa schiera subito i tre nuovi acquisti: il portiere Bindi, l’esterno destro  Avogadri e il centrocampista  greco Makris. La Pistoiese risponde con il medesimo modulo e i nuovi Gargiulo e l’ex Colombo in campo dall’inizio e Priolo, attuale capitano arancione,  in panchina. Per Colombo è la terza avventura in maglia arancione. Parte bene il Pisa e al 3′ sulla conclusione non certo irresistibile di Makris c’è un contatto in area tra Montella e Pasini con l’arbitro Amoroso che lascia correre. Nella prima parte il Pisa attacca la Pistoiese non corre grossi pericoli e controlla con ordine provando dalla distanza con un tiro alto di Colombo al 20′. Poco dopo Bindi fa venire qualche brivido ai tifosi nerazzurri  in uscita ma Colombo e Sinigaglia non ne approfittano. Il Pisa colpisce alla prima grande occasione al 26′: Avogadri recupera palla e serve Montella che allarga a destra per Mannini cross perfetto per l’ottimo inserimento dalla parte opposta di Verna che di testa batte Iannarilli. Il gol da maggior sicurezza al Pisa che rischia solo al 44′ quando Rozzio si addormenta al limite e Colombo con il mancino sfiora la traversa. Nei due minuti di recupero Mannini salva su una conclusione di Lanini servito da un Colombo in gran spolvero.
Raddoppio contestato. Nella ripresa i ritmi sono ancora più bassi e il Pisa in avvio controlla malgrado il gioiellino Lores Varela vada ad intermittenza. Nacho però al 55′ costringe Di Bari ad un fallo sulla trequarti con l'arbitro Amoroso che estrae il primo giallo nei confronti del capitano arancione. Al 59′ il Pisa raddoppia con Verna che appoggia in rete un assist di Mannini. La Pistoiese, Alvini in testa, contesta la posizione di fuorigioco Montella e probabilmente il pallone calciato da Mannini  era uscito. A quel punto  Amoroso ammonisce Colombo e Di Bari che per doppia ammonizione lascia i suoi in 10. La gara diventa cattiva e al 64′ Sammartino si becca un giallo per una brutta entrata su Lores Varela. Al 70′ Mannini, autore di una prova maiuscola, regala uno splendido pallone in verticale a Lores Varela che però centra in pieno il palo. La Pistoiese non molla e al 72′ il nuovo entrato Rovini serve Colombo in area che coglie un incrocio clamoroso pareggiando almeno il conto dei legni. Al minuto 83′  Pisa pericoloso con i nuovi entrati: Peralta serve Cani che però calcia su Iannarili. Entra anche Di Tacchio per il greco Makris molto applaudito come Montella e Lores Varela in precedenza. Il Pisa controlla e porta a casa una vittoria importantissima. La Pistoiese non cambia marcia malgrado i nuovi arrivi e resta terz’ultima con appena 9 reti segnate. Alla fine della stagione gli arancioni si salveranno proprio battendo il Pisa all'ultima di campionato. I nerazzurri dopo una settimana andranno a vincere a Prato con l'unico gol dell'oggetto misterioso Makris. Dal mercato arrivano anche Eusepi e Tabanelli e il 12 giugno 2016 arriva la tanto attesa promozione in B.