Amarcord 1997: Piero Braglia sconfitto all'Arena

18.04.2019 09:00 di Andrea Chiavacci Twitter:    Vedi letture
Il Pisa 1996-97
Il Pisa 1996-97

Il 9 febbraio 1997 il Pisa batte 2-1 il Pontedera allenato da Piero Braglia. Minuti e Paolo Andreotti firmano un micidiale uno-due all’inizio del secondo tempo e regalano tre punti d’oro al Pisa capovolgendo il momentaneo vantaggio granata con Andrea Bagnoli nel primo tempo. Per l’allenatore Franco Vannini, che a dicembre ha sostituito il tecnico del ritorno in C2 Luciano Filippi, è la prima vittoria all’Arena.

Pisa a caccia di gol. Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia e lo 0-0 dell’andata sotto il nubifragio del Mannucci il Pisa vuole vincere contro i granata per consolidare un posto in zona playoff. Nelle ultime tre partite in casa il Pisa ha ottenuto appena un punto con l’Arezzo e ha perso con Iperzola e Ponsacco segnando appena una rete. Dopo l’ennesimo pari a reti bianche di Fano Vannini punta sul solo Savoldi di punta con Paolo Andreotti in appoggio. L’inizio però è pessimo e al 19’ il Pontedera va in gol con un bel contropiede finalizzato al meglio dall’ex Livorno e futuro nerazzurro Bagnoli che batte Schiaffino con un preciso colpo di testa che scavalca il portiere nerazzurro su cross da sinistra di Ermini. Il Pisa prova a reagire ma nel primo tempo non spaventa Drago.

Riscossa nerazzurra. Il Pisa della ripresa è un’altra squadra. Ritmo, aggressività e finalmente i gol. Al 49’ la piccola ala Pasquale Minuti pareggia su punizione realizzando la sua quinta rete stagionale. Il Pisa insiste e crea tante occasioni. Drago limita i danni, poi al 59’ i nerazzurri mettono la freccia: bella azione corale finalizzata da un assist di Savoldi per Paolo Andreotti che batte Drago in uscita e va a festeggiare sotto la gradinata, cuore in quel momento del tifo nerazzurro visto che la Curva Nord era inagibile e riaprirà solo per il derby con il Livorno del 6 aprile di quell’anno. Vannini si tutela togliendo l’esterno Baldini per inserire Emiliano Niccolini in difesa, poi uscirà anche un esausto Minuti per il centrocampista Biagi e Savoldi per Balestri. Il Pisa cala un po’ di ritmo ma porta a casa i tre punti. Vannini si salva ma poi sarà esonerato dai presidenti Gerbi e Posarelli dopo un deludente 0-0 in casa del Baracca Lugo e verrà richiamato Luciano Filippi. A fine stagione i nerazzurri non riusciranno a centrare i playoff per un punto, mentre Braglia porterà a casa una sofferta salvezza ai playout contro l’Iperzola. Esattamente dieci anni dopo conquisterà la B con il Pisa.