Uno sguardo agli altri due gironi di Serie C

Questo articolo è offerto da Renato Lupetti, tutto per l'edilizia a Pisa in via marino 53 o via di Pratale 103
 di Maurizio Ribechini  articolo letto 248 volte
Uno sguardo agli altri due gironi di Serie C

Diamo un'occhiata all'andamento degli altri due gironi di Serie C dopo l'ottava giornata di andata.

Nel girone B la classifica è molto corta nelle prime posizioni. In testa c'è la coppia formata da Sambenedettese  (che ha vinto 3-1 col Santarcangelo) e il Pordenone (che ha battuto 2-1 il Ravenna). Una lunghezza più indietro troviamo l ex capolista Bassano che è stata sorpassata dopo il pari interno 1.1 col Teramo. Appena un punto e troviamo poi la coppia formata dal Renate (fermato sul 2-2 a Fano) e dal Padova (vittorioso 3-1 sul Sudtirol), mentre continua a perdere posizioni il Vicenza, sconfitto nel posticipo di ieri sera dalla risorta Reggiana per 1-0. Nelle altre gare da segnalare il rotondo successo per 3-0 della Triestina sulla Fermana e il pareggio senza reti fra FeralpiSalò e Mestre. Non si è giocata per la seconda settimana consecutiva, per i noti problemi societari, la gara casalinga del Modena, stavolta contro l'Albinoleffe, che quindi avrà la partita vinta a tavolino per 3-0. Riposava il Gubbio.

Nel girone C prende il largo il Lecce, che approfitta del turno di riposo del Catania per portarsi a +3 sugli etnei in seguito alla vittoria 3-2 sul campo della Juve Stabia; mentre viene ancora fermata (stavolta sull'1-1 interno dal Siracusa) la ex capolista Monopoli che ora si ritrova al terzo posto con 15 punti. Una lunghezza più indietro troviamo un quartetto composto dal Matera (che centra la terza vittoria consecutiva battendo 1-0 il Fondi), dal Trapani (che ha vinto 3-0 con la Reggina), dal Virtus Francavilla (che ha superato per 2-1 la Sicula Leonzio) e dal succitato Siracusa. Dietro si è creato un piccolo solco di tre punti rispetto al Bisceglie, fermato sul 2-2 dall'Akragas. Nelle altre gare spicca il colpaccio esterno della Casertana (3-0 a Cosenza), l'inattesa vittoria del Rende 2-1 sul Catanzaro e il pareggio senza reti fra Fidelis Andria e Paganese.