Dalla cittadella fino al mar. Colpo Ponsacco. Retrocedono Forcoli e Cascina

11.04.2016 18:00 di Andrea Chiavacci Twitter:   articolo letto 1186 volte
Dalla cittadella fino al mar. Colpo Ponsacco. Retrocedono Forcoli e Cascina

Il Ponsacco fa il colpaccio a Sansepolcro e si avvicina alla salvezza in Serie D mentre retrocedono due squadre importanti della nostra provincia. Il Forcoli finisce in Promozione e il Cascina in Prima Categoria. Due verdetti annunciati ma che non tolgono l'amarezza per due realtà protagoniste per anni nel massimo campionato dei dilettanti.

Serie D. Il Ponsacco  torna a vincere dopo 5 giornate avvicinandosi al traguardo della salvezza aggravando la crisi del Sansepolcro. Finalmente anche in trasferta i rossoblu si esprimono su buoni livelli e vincono con merito per 2-1. Il solito Ferretti segna l'undicesima rete stagionale sbloccando l'incontro con una prodezza da oltre trenta metri. Nella ripresa il Ponsacco resiste e quando il Sansepolcro resta in 10  raddoppia nel finale  con Bortoletti che riprende una corta respinta del portiere su tiro di Ferretti Nel recupero Braccalenti accorcia ma i tre punti sono cosa fatta per Doveri e compagni. Domenica prossima al Comunale arriva il Gualdo penultimo e il Ponsacco con i suoi 41 punti può guardare al match con molta fiducia. 

Eccellenza. Già salvi Urbino Taccola e Cenaia, la notizia del giorno è la retrocessione in promozione del Forcoli. La sconfitta di misura nello scontro diretto di ad Albinia è l'ultimo atto di una stagione difficile. Una retrocessione annunciata ma comunque amara per una società che negli anni duemila per 9 stagioni è stata protagonista in D. Lo storico D.G. Corradetti non è riuscito nell'ennesimo miracolo. I tre cambi di allenatore ( Citi, Russo e Muraglia) non sono bastati agli amaranto per sistemare le cose. La Cuoiopelli viene raggiunta sul 2-2 a Gambassi al 92' e non è ancora sicura dei playoff. Bioancorossi sempre quarti e all'ultima giornata ospiteranno in casa il Pietrasanta, probabile rivale agli spareggi. Il Cenaia non regala nulla al Real Forte Querceta. Gli arancioni di Cipolli rimontano in casa la capolista , Gamba risponde ad Arzelà, e costringono i nerazzurri versiliesi arinviare la festa. Basterà un punto in casa contro il Marina La Portuale. L'Urbino Taccola perde 3-1 a Camaiore ma non cambia nulla. Domenica il derby casalingo con il Cenaia sarà l'occasione per entrambe di festeggiare la salvezza già acquisita da sette giorni. 

Promozione. Anche qui il verdetto era scontato ma fa comunque rumore. Il Cascina viene travolto per 6-0 in casa del Don Bosco Fossone e retrocede nel peggiore dei modi in Prima Categoria con due giornate d'anticipo. Anche per i nerazzurri del direttore Graziano Pardini una botta tremenda ma non inattesa  dopo i fasti della serie D di qualche anno fa. Sempre nel girone A lo Staffoli perde in casa con la Vaianese e non è ancora in salvo. Nel girone C la Pecciolese è ormai tranquilla grazie al pareggio per 1-1 contro il Donoratico mentre il Perignano rischia seriamente i playout dopo la sconfitta casalinga contro la capolista Roselle, anche se lo 0-0 tra San Miniato Basso e Geotermica lascia tutto aperto ad ogni soluzione. L'Alabastri Volterra viene raggiunto dal Gracciano sul 2-2 nel recupero e adesso deve pensare soprattutto ad evitare l'ultimo posto.