Carrarese-Pisa: problemi all'ingresso del settore ospiti per i giovani Supporter

26.11.2018 15:15 di La Redazione Twitter:    Vedi letture
Carrarese-Pisa: problemi all'ingresso del settore ospiti per i giovani Supporter

Riceviamo e pubblichiamo. 

Vogliamo raccontare i fatti accaduti a Carrara, nel pre-partita del derby, fuori dal settore ospiti. Abbiamo raggiunto il “varco” in un clima generale di assoluta tranquillità e distensione. Gli altri tifosi ci hanno fatto passare avanti per non dover aspettare gli infiniti controlli per il materiale, ma appena passato il primo steward alcuni di noi sono stati bloccati e si è iniziata una perquisizione con il metal detector ai nostri zainetti e sui nostri vestiti. Ricordiamo che si parla di bambini dagli 8 ai 10 anni. La reazione indignata degli altri tifosi ha fatto desistere chi era impegnato nell’operazione, da noi vissuta come una privazione delle nostre libertà di bambini, appunto. Un po’ sconcertati, ancora lì nel mezzo alle forze dell’ordine, abbiamo visto “requisita” la nostra bandierina del Saharawi, scambiata per un simbolo politico quando invece è la bandiera degli altri bambini che abbiamo ospitato questa estate per lo scambio culturale. Abbiamo provato a raccontarlo, mentre altri tifosi (e i nostri genitori) tentavano di spiegare ad un giovane funzionario un po’ ignorante cosa rappresentasse il vessillo in questione. Alla fine gli addetti alla sicurezza hanno acconsentito al nostro passaggio senza perquisizione e siamo potuti entrare sventolando i colori dei nostri amici. L’impressione è che chi stava clamorosamente sbagliando, sia i modi verso di noi, che l’interpretazione della bandiera, non si sia pienamente convinto dell’errore, ma abbia solo ceduto alle pressioni dei grandi. Vorremmo invece delle scuse. O comunque l’assicurazione che quello che abbiamo vissuto noi in quei pochi minuti non lo debbano vivere altri, né a Carrara né altrove.

Supporter Pisa 2017